L’AVVERSARIA. Ancora la corazzata Juventus sulla strada della Lazio

ZOOM AVVERSARIA SUPERCOPPA ITALIANA JUVENTUS LAZIO – Saranno Juventus e Lazio a giocarsi il primo trofeo ufficiale della stagione 2017/18, la Supercoppa italiana. Ancora allo stadio Olimpico di Roma, dopo la finale di Coppa Italia vinta tre mesi fa dai bianconeri proprio contro la truppa di Simone Inzaghi. Juve-Lazio, ovvero un grande classico degli ultimi anni quando si tratta di alzare al cielo un trofeo: quella di domenica 13 agosto sarà infatti la quinta finale tra le due squadre negli ultimi quattro anni, con la Juventus che ha finora fatto en plein, conquistando le due Supercoppe italiane e le due Coppe Italia giocate contro i capitolini. I tifosi biancocelesti sperano di interrompere finalmente la serie nera e di mettere in bacheca la quarta Supercoppa della storia, dopo quelle vinte nel 1998, 2000 e 2009.

L’ALLENATORE – In pochi sarebbero riusciti a subentrare ad Antonio Conte sulla panchina della Juventus dopo tre Scudetti di fila e fare addirittura meglio dell’attuale tecnico del Chelsea, ma Massimiliano Allegri ce l’ha fatta. Il 50enne tecnico livornese sta per iniziare la quarta stagione alla guida della Juventus, dove ha conquistato 3 Scudetti, 3 Coppe Italia, 1 Supercoppa italiana, arrivando anche per ben due volte in finale di Champions League. Allegri è anche l’unico tecnico nella storia del calcio italiano ad aver vinto tre Coppe Italia consecutive e l’unico ad aver conquistato la doppietta campionato-coppa nazionale per tre stagioni consecutive. Numeri straordinari per l’ex calciatore, tra le altre, di Pescara, Cagliari e Perugia, che nel suo palmares può vantare anche lo Scudetto e la Supercoppa italiana vinte alla guida del Milan.

GIOCATORI CHIAVE  – Viste le recenti difficoltà difensive della ‘Vecchia Signora’ che, senza Bonucci, in 4 amichevoli estive ha incassato ben 7 reti, sarà ancora più importante il talento offensivo di Gonzalo Higuain. Arrivato a Torino la scorsa estate per 90 milioni di euro, l’ex bomber del Napoli è reduce da una stagione chiusa con 32 gol totali, la seconda più prolifica della sua carriera. Oltre ai soliti Cuadrado, Mandzukic e Dybala, quest’anno potrà contare anche su nuovi straordinari compagni d’attacco come Bernardeschi e Douglas Costa: ulteriori armi offensive che potrebbero rendere ancora più letale il Pipita, secondo migliore attaccante di tutti i tempi in Serie A come media realizzativa (0,67 gol a partita), dietro a Gunnar Nordahl (0,77).

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Per Allegri difesa a quattro, con Lichtsteiner favorito su De Sciglio a destra e Rugani in coppia con Chiellini al centro. In mezzo al campo Pjanic e Marchisio si giocano una maglia per affiancare Khedira, mentre in attacco Douglas Costa parte in vantaggio rispetto a Bernardeschi per completare il tridente con Dybala e Mandzukic alle spalle di Higuain.

PROBABILE FORMAZIONE – (4-2-3-1) Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic; Higuain.

Marco Di Federico

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here