REJA: “Un grande attacco! Scudetto? Bisogna avere ambizioni, non si sa mai…”

REJA: “Un grande attacco! Scudetto? Bisogna avere ambizioni, non si sa mai…”

Il mister biancoceleste parla al termine dell’amichevole vinta contro il Lucerna…

(foto Getty Images)

Ecco le parole di Edy Reja al termine dell’amichevole vinta 5 a 1 dalla Lazio contro il Lucerna. “Pensavo di essere più indietro. Invece ho visto due compagini, quella del primo tempo, con buone qualità, buona personalità, vedo che si parlano fra di loro. C’è bisogno di trovare il discorso del collettivo. Per quanto riguarda il secondo tempo, li davanti avete visto. Si trovano bene, con sincronismo. Delle volte sono perfino devastanti. Cissè è un giocatore di livello internazionale ed ottima qualità. A centrocampo stiamo mettendo a punto i meccanismi. Considerando che il Lucerna è già avanti, fare una presentazione di questo genere, ti lascia soddisfatto”. Un pensiero su Lulic e Konko. Lulic era abituato da esterno alto, a parte nella nazionale della Bosnia. Dovremo lavorarci sopra, deve trovare delle certezze essendo arrivando in una squadra dai grandi valori. Ha il passo, quando parte da dietro, può fare male. Il suo cross di sinistro oggi è stato molto bello.” Come pensa di gestire i minutaggi nelle prossime gare? “Chi ha fatto 30 volte l’altra volta, ne hanno fatti 60 oggi, e viceversa. Questo è per arrivare tutti insieme”. Come sempre, non manca una domanda su Mauro Zarate. “Io sono stanco di parlare di Zarate. Qualcuno dice che io non lo tengo in considerazione. Io devo solo tenere in conto il rendimento di tutti. E’ un giocatore di grandissimo valore,e non è necessario sottolineare niente. Abbiamo però troppi attaccanti e qualcuno dovrà andare via”. Un altro ‘nuovo’, Lorik Cana Cana è un centrale e basta. Giocando con due mediani ci può stare. Ma lui non è un centrocampista, è un mediano e basta. Non vado a snaturare le sue caratteristiche. Lui gioca sui 15-20 metri della zona centrale, grande personalità, comanda anche la difesa.” Matuzalem a sinistra. “Oggi ha giocato da centrocampista perché stava bene. L’anno scorso aveva grandi difficoltà. Se stava bene può fare questo ruolo” I due davanti, una coppia-gol. “Questi la porta la vedono. Si vedono già qualità. Avere Cissè-Klose, con Zarate, Floccari..insomma è un reparto importante. L’anno scorso non si finalizzava, auguriamoci di aver centrato l’obiettivo avendo preso giocatori di livello internazionale. Auguriamo abbiano gli stimoli, e siano una componente fondamentale del gruppo.” Interno di centrocampo. “Sai ho provato anche Hernanes, idem Mauri. A seconda delle situazioni ho anche delle alternative. Io vorrei qualcuno in uscita.” Solo 15 minuti per Foggia e Rocchi. “Rocchi fa parte del gruppo. Il minutaggio però dice altro. Gli mancano 5 minuti rispetto agli altri. E’ chiaro che 20 giocano, ne ho 32. Porto avanti un gruppo”. C’è chi parla di scudetto “Le ambizioni bisogna averle, perchè non si sa mai. Ci sono però squadre più titolate. Noi vorremmo migliorare l’anno scorso. Già mantenere la parte alta della classifica sarebbe importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.