ALEMANNO a PETRUCCI: «Decido io di cosa occuparmi»

ALEMANNO a PETRUCCI: «Decido io di cosa occuparmi»

Ecco la risposta del sindaco di Roma alle parole del Presidente del Coni…

(foto Getty Images)

«Sono io che determino quello di cui mi devo interessare o meno, la cosa non riguarda nè Petrucci nè altri. Ho semplicemente invitato a trovare un accordo perchè è impensabile che una delle due squadre della capitale non trovi un accordo per utilizzare lo stadio principale della città». Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alle parole del presidente del Coni, Gianni Petrucci, sulla querelle con la Lazio e il suo debito per l’affitto dello Stadio Olimpico. «Me ne occupo, eccome! – ha aggiunto Alemanno – e sollecito ancora una volta entrambi a trovare una soluzione perchè sennò dovremo intervenire con una certa incisività». Una risposta alquanto piccata quella del primo cittadino della capitale: ora la parola passa nuovamente a Petrucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.