LAZIO, tra Marchetti e Coni una due giorni di pagamenti

LAZIO, tra Marchetti e Coni una due giorni di pagamenti

La società biancoceleste metterà la parola fine a queste due questioni che da giorni tengono i tifosi col fiato sospeso…

(foto getty images)

 

Il giorno della verità è arrivato. Anzi, i giorni. Tra oggi e domani la Lazio chiuderà due situazioni che, per motivi molto diversi, stavano cominciando a inquietare l’opinione pubblica laziale. Nella giornata odierna, la società biancoceleste verserà la prima rata della clausola rescissoria che libererà Federico Marchetti dal Cagliari. Nonostante l’opposizione di Cellino, presidente dei rossoblu, e la tentata intromissione del Milan, il numero uno della Lazio del futuro sarà il giocatore che ha difeso la porta della Nazionale nei Mondiali sudafricani. Neanche la mancata partenza di Fernando Muslera, che ha rifiutato il trasferimento al Galatasaray e che ha affermato di non voler pensare alla prossima stagione prima della fine delle Coppa America, ha fatto desistere il Presidente Lotito e il suo entourage, ormai sicuri della loro scelta.

Per quanto riguarda l’altra questione da sistemare, il riferimento è al debito che la Lazio deve pagare al Coni per l’affitto dello Stadio Olimpico. Il patron del club capitolino, come tra l’altro aveva più forte affermato, pagherà i circa due milioni di euro che deve al Comitato Olimpico, ma non si fermerà nella sua battaglia per ottenere la modifica del contratto per l’impianto sportivo.

 

Linda Borgioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.