ZAURI:”Resterei alla Lazio al 100% se Reja mi vuole”.

Interventuto ai microfoni di Radio Sei, Luciano Zauri parla del suo prossimo futuro.

(foto Getty Images)

Ieri ha parlato del suo futuro il suo procuratore Giorgio Zamuner, oggi Luciano Zauri, ai microfoni di Radio Sei ha voluto chiarire personalmente il suo futuro: “Il mio contratto scade nel 2013 e al momento non ho avuto modo di parlare con qualcuno della società, sicuramente ci sentiremo più avanti”.

L’unica certezza è che rientrerà alla base, dato che la Sampdoria ha deciso di non riscattarlo: un ingaggio come il suo è troppo elevato per la serie cadetta. Sorte che toccherà a diversi giocatori blucerchiati, tra i quali Reto Ziegler, che ha già firmato con la Juventus, ma che nel mercato di riparazione era stato vicinissimo proprio ai biancocelesti: “Ziegler è stato vicinissimo alla Lazio nel mese di gennaio, si parlava di dettagli. Evidentemente poi non c’è stato l’accordo ed è saltato tutto”.
Queste le parole dell’ex capitano laziale, che tornerà per l’ennesima volta a Formello senza avere certezze sul suo futuro.

La scorsa estate, il jolly abruzzese sembrava aver convinto Edy Reja a confermarlo nella rosa, ma alla fine si trasferì a Genova: “Lo scorso anno è stato un problema puramente economico. Non ritenevo giusta l’offerta della Lazio anche perché la Sampdoria mi offriva quello che avevo chiesto, una cifra accessibile. Sinceramente, alla Lazio avevo chiesto meno di quanto avevo chiesto alla Samp”. La sua cessione colse di sorpresa il tecnico friulano, che aveva speso parole di elogio per Zauri durante il ritiro estivo: “In quei pochi mesi in cui mi sono allenato con Reja lo scorso anno, ho avuto sempre un bellissimo rapporto, è una persona corretta e molto sincera. A lui faceva piacere la mia permanenza a Roma ma poi non c’è stato l’accordo col presidente e sono andato via”.
Comunque il giocatore è contento di poter tornare a Roma, dove ha trascorso i migliori anni della sua carriera: “Per me Roma è la città ideale, vorrei restare ma alle giuste condizioni. Mi auguro che ci sia questa possibilità in modo da terminare il mio contratto alla Lazio”.
Chiaramente la sua permanenza dipenderà  dalla possibilità di trovare un’intesa economica con il presidente Lotito. Presidente, che contrariamente alle scorse annate, ha già concluso due trattative e sta lavorando in maniera celere per chiuderne altre, in modo da presentare a Reja la rosa completa già il 7 luglio, giorno della partenza per il ritiro ad Auronzo: “La Lazio è una grande squadra. E’ chiaro che ogni anno cerca di migliorare l’organico e in questo mercato sta facendo molto bene anche perché per giocare in Europa devi avere una rosa competitiva, così da poter fare bene anche in campionato”.

Infine, interrogato sull’interesse mostrato dal Parma nei suoi confronti, il difensore nato a Pescina ha le idee chiare in proposito: “Se non ci sono le possibilità di rimanere a Roma, ovviamente Parma è una piazza che prenderei in considerazione ma sinceramente ti dico che se Reja mi considera un giocatore importante resterò al 100% alla Lazio”.

DANIELE GARGIULO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here