CALCIOSCOMMESSE. ABETE: «Non prendo in considerazione lo slittamento dei campionati»

CALCIOSCOMMESSE. ABETE: «Non prendo in considerazione lo slittamento dei campionati»

A parlare dalla riunione del Comitato esecutivo Uefa è il Presidente della Figc…

(foto getty images)

«Non prendo nemmeno in considerazione l’ipotesi di uno slittamento dell’inizio dei campionati», ha dichiarato il presidente della Figc Giancarlo Abete al termine della riunione del comitato esecutivo Uefa alla quale ha partecipato a Nyon. «Esistono i tempi sufficienti per poter portare a termine le indagini», ha aggiunto Abete riguardo allo scandalo del calcioscommesse. «La Uefa è molto sensibile alla questione delle gare truccate», ha proseguito il presidente della Figc, «ma si tratta comunque di un problema di carattere mondiale, come dimostrato nel corso della riunione del Cio, alla quale ho partecipato, il 15 giugno.» Secondo il presidente federale, sono quattro i livelli sui quali agire per lottare in modo efficace contro la corruzione. «Vi è per primo l’educazione e l’informazione. Quindi un’ attività di sorveglianza efficace, come avviene in Italia con la collaborazione fra Figc, Unire ed i ministeri. Ci vuole un buon coordinamento». Le altre due basi, sono un «sistema sanzionatorio efficace nel quadro di una normativa di carattere generale ed infine le risorse finanziarie adeguate, forse fornite dalle scommesse stesse, come avviene in Francia. Questo modello è stato molto apprezzato nello scenario internazionale», ha assicurato il presidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.