NEWS DELLA GIORNATA – La Lazio continua a lavorare a Formello in vista del Monday Match contro il Milan. Inzaghi può contare su tutti gli effettivi, eccezion fatta per Patric alle prese con un attacco influenzale. Il 4-3-3 sembra essere il modulo scelto dal mister per la partita contro i rossoneri, ma non c’è da escludere l’ipotesi 3-5-2. Si allunga, invece, la lista degli indisponibili per Montella: per la sfida di lunedì, il tecnico rossonero dovrà rinunciare anche a Romagnoli, infortunatosi nel recupero infrasettimanale contro il Bologna.

DERBY DI COPPA – La tanto attesa ufficialità è arrivata: l’andata della semifinale di Tim Cup contro la Roma si giocherà alle ore 20.45 del 1 marzo. Dopo quasi quattro anni si assisterà di nuovo ad un derby in notturna e, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe l’occasione per eliminare le barriere dalla curva. Intanto Bruno Peres avverte i biancocelesti: “Dobbiamo battere la Lazio e conquistare un titolo”.

ALTRE NEWS – Dopo lo striscione apparso a Formello, rivolto a Keita e a Tounkara, i tifosi biancocelesti chiariscono le loro intenzioni: “E’ un messaggio a difesa della Lazio. Sulla maglia biancoceleste non si scherza. Se ci sono elementi di disturbo non sono ben accetti”.
Capitolo calciomercato: il Tianjin fa un passo indietro su Felipe Anderson. Cannavaro: “Il giocatore non ci interessa“. Il Real Madrid intanto bussa alla porta di Lotito: proposto il portiere Navas. Domenica sarà l’ultima radiocronaca per Riccardo Cucchi, voce del secondo storico scudetto biancoceleste: “Sono le 18 e 4 minuti del 14 maggio del 2000. La Lazio è campione d’Italia”.