Diakitè:”Vogliamo fare meglio dello scorso anno, dando sempre il 100%!”.

(foto Getty Images)

Ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto Modibo Diakitè. L’ecclettico difensore francese, in questi giorni sta sudando a Formello per farsi trovare pronto per i ritiro di Auronzo, che partirà il 7 luglio. Diaki è seguito da due preparatori atletici:”Si, Mimmo e Vincenzo. Mi sto allenando con loro, che sono i due preparatori che mi seguirono quando mi feci male tre anni fa contro il Torino. Sto svolgendo un lavoro tale da non arrivare pronto fisicamente per il ritiro, ma in modo da frami trovare pronto dopo la frattura per stress alla tibia e poter raggiungere il top della condizione alla fine del ritiro”.

Parlando dell’infortunio, sorge spontanea la domanda su quanto gli sia mancato il campo in questi mesi:”Mi è mancato tanto. Dispiace perché mi sono infortunato in un periodo in cui potevo giocare con più continuità, ma la squadra ha comunque giocato bene, riuscendo a raggiungere l’Europa League”. Una stagione, appunto, positiva per la Lazio, che non ha centrato la Champions per un soffio, ma che ha visto anche i biancocelesti in vetta per diverse giornate di fila all’inizio:”Si, siamo partiti alla grande! Poi abbiamo avuto un calo, ma siamo riusciti a superarlo, raggiungendo poi l’Europa”. Proprio in virtù di questo, la Lazio il prossimo anno dovrà affrontare molti impegni e la società sembra si stia muovendo attivamente per rafforzare la squadra in vista della prossima stagione. Interrogato sul mercato laziale, Modibo non si è sbilanciato:”Io non leggo molto i giornali, di solito sono i miei amici che mi informano sui movimenti. Penso solo che con tre competizioni da giocare, l’importante è riuscire a trattenere tutti i campioni: Zarate, Floccari, Lichtsteiner…”. Forse Modibo non sa ancora che Lich si trova a Torino per firmare il contratto con la Juve e che Floccari è uno degli attaccanti indiziati per far posto a Cissè.
Interrogato poi sulla stagione alle porte, il francese ha detto:”Per noi è importante l’Europa e non vogliamo sfigurare, ma faremo il massimo anche in campionato, cercando di arrivare più in alto possibile. I conti li faremo alla fine. Una squadra che il prossimo anno avrà un Miroslav Klose in più, un giocatore che fa del colpo di testa un suo punto di forza, come il francese. Stuzzicato su una delle sue miglior qualità, l’elevazione, Diaki ha risposto:”Se Miro salta più di me? Speriamo…!”. Una sfida che andrà in scena molto presto, dato che il 7 si parte per Auronzo:”E si, Mister Reja ci ha anche detto di non tornare troppo appesantiti, di farci trovare in forma!”.

Ma oltre le soddisfazroni che raccoglie in campo, per il duro lavoro svolto, Diakitè in questi giorni ha anche un ulteriore motivo di gioia, dato che è diventato da poco papà della piccola Anna Maria:”Voglio ringraziare Chiara per avermi regalato l’emozione più grande della mia vita”.”Ma la farete crescere laziale mi spero”, la domanda dello speaker,”(Ride) Hai ragione! Perché io oltre ad essere della Lazio, tifo anche PSG…”.
Infine l’intervista si sofferma maggiormente sul lato personale: alla domanda sulle difficoltà incontrate al suo arrivo in Italia, il roccioso difensore confessa: “All’inizio è stato duro, sono arrivato in Italia che avevo solo 14 anni, sapevo solo alcune parole come “ciao” e “pasta”. È difficile quando vai in un paese di cui non conosci neanche la cultura…Comunque, dopo un primo periodo, mi sono trovato bene, grazie anche a l’aiuto delle persone che mi stavano vicino e mi hanno sempre aiutato”.
Rimanendo in tema amarcord, alla domanda se gli mancasse qualcuno in particolare tra le persone che ha conosciuto durante la sua carriera, la risposta è stata repentina:Ousmane Dabo! È stato come un fratello maggiore per me. E anche Mudingayi. Con loro parlavo sempre in francese!”.
Per concludere, un pensiero sulla prossima stagione:”Cercheremo di fare meglio dell’anno scorso, anche se sarà difficile. Ma noi daremo sempre il 100%”.

DANIELE GARGIULO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here