DIRITTI TV. LOTITO: «Il parere del Governo? Non è vincolante»

DIRITTI TV. LOTITO: «Il parere del Governo? Non è vincolante»

Il Presidente della Lazio parla prima dell’inizio dell’Assemblea informale delle società di serie A…

(foto Getty Images)

«L’unico organo deputato ad emettere pareri che siano vincolanti sull’interpretazione di leggi è il Consiglio di Stato». Claudio Lotito, arrivando in Lega per l’assemblea informale delle società di A che tornano a riunirsi per cercare di sanare la spaccatura tra grandi e piccole sui diritti tv, spiega che, secondo lui, il parere richiesto dalle big al Ministero dello Sviluppo Economico e poi espresso in sei pagine dal Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi della Presidenza del Consiglio «non è nè obbligatorio nè vincolante, e peraltro – aggiunge il Presidente della Lazio – non è condivisibile dal punto di vista giuridico». «Per interpretare le leggi, come appunto la Gentiloni-Melandri sui diritti tv nel calcio – ha aggiunto -, c’è il Consiglio di Stato, il resto è tutta carta che gira».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here