CONFERENZA STAMPA. Inzaghi: “Gara diversa dalla Supercoppa, la Juve è sempre la più forte. Nani? E’ pronto”

pubblicato il 13/10

JUVE LAZIO CONFERENZA STAMPA INZAGHI – Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi, in vista di Juventus-Lazio, interverrà in conferenza stampa alla vigilia del match oggi, venerdì 13 ottobre, alle ore 15:00 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello. 

LA CONFERENZA STAMPA 

LA SOSTA – “Questa settimana abbiamo recuperato dopo aver giocato spesso e non ci eravamo allenati nel migliore dei modi. Avremo a disposizione Bastos, quelli che sono rimasti hanno lavorato molto bene. Tutti hanno preparato al meglio questa partita importante”

LA GARA DEL 13 AGOSTO – “Qualcosa si è ripreso a livello tattico. Sappiamo che dovremo avere furore agonistico, sarà una partita di corsa e aggressività. Troveremo una Juve arrabbiata dopo la sconfitta con noi e il pareggio a Bergamo, là sono quasi imbattibili, ma noi vogliamo fare una gara giusta”.

UNO STADIO DIFFICILE – “Le ultime volte che siamo stati lì non abbiamo fatto bene, ma la Juve ha fatto in 3 anni due finali di Champions, è di un altro livello. Sappiamo che dovremo fare la partita perfetta, sperando che non siano in una condizione top”.

GLI INFORTUNATI – “Stiamo procedendo, sapevamo che Wallace potevamo non ritrovarlo dopo la sosta. Il polpaccio è un muscolo su cui non si scherza. Stamattina gli ho parlato, se ci vorranno 10 giorni più non cambierà niente”.

NANI – “Molto bene, è rimasto qua e non è andato in Nazionale, ha lavorato bene con intensità giusta e cresce. Tra domani e giovedì verrà impiegato. Come tutti gli altri non gli regalerò nulla ma credo che ora sia pronto”.

MARUSIC E PATRIC – “Ieri avevano qualche problema ma stamattina stavano molto meglio. Anche Lukaku è tornato dalla Nazionale con qualche problema e non ha smaltito. Marusic si. Spero di riavere il belga per Nizza”.

15 ANNI DI SCONFITTE – “E’ tanto tempo che non si vince a Torino. A parte l’Udinese, nessuno ci è riuscito. Però abbiamo dimostrato di giocarci la partita alla pari, speriamo di poterlo fare anche in quello stadio”.

PERIODO PIU’ DURO – “In questo tour de force le prossime 5 partite saranno 4 trasferte e una in casa. Sappiamo che abbiamo tre mini cicli, tutti molto intendi e dovremo cercare di affrontarli nel migliore dei modi”.

L’AVVERSARIA – “Io penso che tutti gli anni la Juventus ha perso i giocatori ma li ha sempre sostituiti nel migliore dei modi. Inizialmente i nuovi devono adattarsi ma poi penso che anche quest’anno sarà una squadra da vertice e le altre dovranno cercare di fermarli. Napoli? Si è avvicinato tanto e ha mantenuto lo stesso gruppo, rispetto alle altre antagoniste è avanti”.

DIVARIO RIDOTTO? – “Penso che c’è e ci sarà sempre, la Juve è costruita per vincere. E’ la più forte in Italia, dipenderà molto da noi. Il 13 agosto siamo stati bravissimi in tutto, nel non mollare e abbiamo meritato, ma nelle partite singole tutto può capitare. Domani ogni giocatore deve dare il 100%”.

L’APPREZZAMENTO DELLA JUVE – “Le lusinghe? Fanno piacere. Allegri però è uno dei top in Europa, lo stimo tanto”.

IL MODULO DELLA JUVE – “Al di là del modulo noi siamo pronti a scendere in campo con l’intensità necessaria per tutto il match”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. La Juventus è sempre più forte ha ragione Inzaghi, ma alla fine vince sempre chi ha più voglia quindi forza lazio e forza ragazzi. sarà un’impresa ma possiamo farcela. siete forti. roberta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here