La favola di Armini, la giovane aquila pronta a volare in Prima Squadra

LAZIO NICOLO’ ARMINI – É sbocciato un nuovo talento, l’ennesimo, nel vivaio biancoceleste. Nicolò Armini, classe 2001, si è conquistato un posto di rilievo nella giovane Lazio e nella Nazionale Under17 – nella quale ricopre il ruolo di capitano – dopo una lunga gavetta iniziata tre anni fa, quando militava tra gli azzurini dell’Under 15. Ora, il grande salto di qualità con la Lazio.

ESORDIO IN PRIMA SQUADRA – Il difensore centrale, adattabile al ruolo di terzino, partirà con il resto del gruppo per il Belgio, Inzaghi lo ha convocato per la gara contro lo Zulte. Il match, sulla carta inutile dato il primo posto biancoceleste nel girone e la qualificazione ai sedicesimi già centrata – sarà la grande occasione per tanti giovani per mettersi in mostra in una vetrina continentale. Dopo Miceli, sarà proprio Nicolò a debuttare tra i grandi.

QUALITÁ – Le sue qualità indiscutibili hanno convinto il mister piacentino e gli addetti ai lavori, tra cui quel Mino Raiola che lo ha ingaggiato sotto la sua procura. Ad ottobre Armini ha sottoscritto il primo contratto da professionista fino al 2020 ed Inzaghi lo ha incluso tra i sei giovani inseriti nella Lista B.

ZULTE-LAZIO –  Il mister biancoceleste contro lo Zulte ha in mente quasi la stessa formazione impiegata due settimane fa con il Vitesse. E se è probabile il debutto di Alessio Miceli nel blocco dei titolari, quasi certa è l’occasione di Armini di entrare nella storia.  Passerà dagli Allievi alla Prima Squadra senza aver mai giocato in Primavera. Nessuno, prima di lui, era mai riuscito in un tale ‘salto di qualità’. Un altro talento sbocciato a Formello che, nel caso in cui giocasse, dopo Romelu Lukaku (16 anni e 127 giorni) diventerebbe il più giovane esordiente in una competizione europea (16 anni e 275 giorni). Nicolò è pronto a spiccare il volo.

Alessandra Marcelli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here