La moglie di Cissè: “In Grecia subiva un trattamento intollerabile”

(Foto Getty Images)

La moglie di Djibril Cissè ha parlato del trasferimento in Italia dell’attaccante francese: “Personalmente avrei preferito un trasferimento in Inghilterra per avere la famiglia unita. Però la cosa positiva dell’Italia è che ci sono voli giornalieri per Londra di sole due ore. Il trattamento che subiva mio marito in alcune partite era intollerabile. È stato triste sentire buu razzisti contro di lui e vedere gettate in campo dagli spalti grosse banane di plastica. Sono stata costretta a restare a casa e vedere le partite in tv”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.