LOTITO SUL MERCATO: “La priorità sono le cessioni. Zarate? Nessuna offerta”

LOTITO SUL MERCATO: “La priorità sono le cessioni. Zarate? Nessuna offerta”

Il presidente biancoceleste parla all’uscita dal consiglio federale…

(foto Getty Images)

Il Presidente della Lazio, all’uscita dal Consiglio Federale, viene intervistato ai microfoni di Sky Sport 24. “La posizione della Lega di Serie A era quella di non partecipare al voto, in modo dichiarato e non scappando. Il sottoscritto non condivideva neppure l’aspetto procedurale. Ritengo che il procuratore federale non potesse invocare la prescrizione come fatto definitivo perchè l’articolo 32 non lo prevede. Nella fattispecie, vista la relazione di Palazzi, da una parte invoca la prescrizione dall’altra parla di pressioni alla classe arbitrale. Aggiungo che il consiglio federale non può entrare in fatti disciplinari perchè non è competente. Penso che la Juventus procederà in altre sedi, ma non è detto che lo faccia. Stando alle dichiarazioni che ho letto, credo che proceda ulteriormente in altre sedi perchè c’è questo aspetto di fragilità giuridica”. Queste le parole di Lotito in merito alla riunione.

Ma c’è modo di parlare anche di calciomercato, dopo la presentazione dei 7 nuovi acquisti andata in scena ieri: la società tornerà sul mercato?: “L’interesse è quello di fare una squadra più competitiva possibile, rinforzandola non solo dal punto di vista atletico. E’ chiaro che l’interesse è di avere un organico consono e compatibile con una sana gestione. I giocatori vanno messi in grado di esprimere le proprie potenzialità e, qualora non possono farlo da noi, andare altrove. Abbiamo aggiunto molto a questa squadra con gli acquisti fatti, ma ora la priorità è andare sul mercato per cercare una sistemazione adeguata a quei giocatori che sono in più. Dobbiamo consegnare una rosa consona al mister Reja”. L’attacco è sicuramente un reparto affollato, si pensa di cedere qualcuno lì davanti? Magari Zarate o Floccari?: “Non ci sono state offerte per nessuno, ma se dovessero arrivare le valutiamo e se i giocatori esprimono il desiderio di lasciare la Lazio, come ha fatto Lichtsteiner, li accontenteremo”. Una parola su Djibril Cissè, che ieri ha affermato che questa Lazio è da scudetto. Parole che fanno piacere?: ” Sono abituato a raggiungere gli obiettivi, non a proclamarli. Sono tornato oggi da Auronzo di Cadore: ho trovato un gruppo forte, motivato, che vuole dimostrare quanto vale. Ma i risultati non dipendono solo dalla forza della squadra, ma anche da avvenimenti esterni e imponderabili, come è accaduto l’anno scorso.” Si parla di Lotito anche in merito alla Salernitana, una società in crisi: “E’ una grande piazza e se dovesse avere bisogno di aiuto sarei pronto a darglielo”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here