PETRUCCI a ALEMANNO: «Il Comune non entri nella questione del debito della Lazio»

PETRUCCI a ALEMANNO: «Il Comune non entri nella questione del debito della Lazio»

Il presidente del Coni risponde alle parole del Sindaco di Roma…

(foto getty images)

«Rispetto il sindaco Alemanno ma su questa vicenda le istituzioni territoriali non hanno alcuna voce in capitolo. La questione riguarda un debito di una societ… per azioni con fini di lucro (la S.S. Lazio) verso una Societ… di propriet… al 100% del Ministero dell’Economia». Gianni Petrucci, presidente del Coni, risponde prontamente all’esortazione del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che gli chiedeva di trovare un’intesa con il presidente biancoceleste Lotito sul debito per il canone dello stadio Olimpico. «Il problema quindi – aggiunge Petrucci – si risolve con il pieno rispetto dei contratti pregressi e attuali che riguardano anche la stagione 2011-2012, nonché‚ col pagamento del debito accumulato e non cercando sponde istituzionali o come avvenuto nel recente passato, nel caso della licenza Uefa, con altre note furbate. Inoltre, per amor di chiarezza, va ricordato che l’altra Società di calcio romana che utilizza lo Stadio Olimpico ha sempre seguito, come è naturale, un comportamento lineare per ottemperare agli obblighi contrattuali. Il Coni e la Coni Servizi, come già esercitato nelle opportune sedi giurisdizionali, hanno quindi il dovere di porre in essere tutte le azioni necessarie al fine di tutelare i propri diritti, posto che le risorse amministrate sono parte fondamentale per il raggiungimento dei primari fini istituzionali. E ciò, ovviamente, non può permettere o alimentare, con le proprie scelte, situazioni di favoritismi verso taluni soggetti. Personalmente poi – conclude Petrucci – non ho alcuna intenzione di incontrare chi ha consistenti debiti verso la Coni Servizi e pervicacemente si ostina a non onorarli. Chiedo pertanto alle istituzioni di avere rispetto per il Coni così come il Coni rispetta le istituzioni».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here