Profumo d’Europa: nell’inferno dell’Olimpico arrivano il Diavolo e la bestia nera Montella

ZOOM AVVERSARIA MILAN – Tre sconfitte consecutive (quattro se si considera anche quella in Coppa Italia contro la Juventus) e zero vittorie. Questo il ruolino del Milan che lunedì scenderà in campo all’Olimpico nel posticipo contro la Lazio, in un match che promette spettacolo e con in palio punti importanti per l’accesso in Europa. Sono 6, infatti, i punti che separano le due compagini, ma i rossoneri stasera recupereranno la partita contro il Bologna e avranno l’opportunità di portarsi a sole tre lunghezze dai biancocelesti prima dello scontro diretto.

L’ALLENATORE – Autentica bestia nera da giocatore, cliente scomodo anche da allenatore. I gol in maglia giallorossa di Vincenzo Montella non evocano bei ricordi nella mente dei tifosi biancocelesti, ma anche seduto in panchina l’Aeroplanino ha uno score niente male contro la Lazio: 6 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Due i precedenti con Inzaghi, uno la scorsa stagione quando sedeva sulla panchina della Sampdoria, uno nel girone d’andata di quest’anno. In entrambe le occasioni è stato l’ex Roma ad uscirne vincitore.

GIOCATORE CHIAVE – Luci e ombre. Alti e bassi. Carlos Bacca non fa certamente della continuità la sua arma migliore. Quando in forma, però, ha mostrato di poter essere devastante. Uomo d’area di rigore, fiuto del gol incredibile e opportunismo invidiabile. 18 gol in 38 presenze la scorsa stagione, 8 reti in 17 apparizioni quest’anno. Il colombiano ha già dimostrato nella partita d’andata di poter far male alla Lazio. È lui il pericolo numero uno per il pacchetto difensivo di Inzaghi.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Le tante assenze e il recupero contro il Bologna creano non pochi problemi a Montella. Gli infortuni di Bonaventura e Antonelli si vanno ad aggiungere a quelli di De Sciglio, Montolivo e Calabria. Probabile l’inserimento di Vangioni sulla sinistra con Abate, pur non in perfette condizioni, sull’altro versante. Completeranno il reparto arretratro Paletta e Romagnoli. A centrocampo Pasalic, Sosa e Kucka sembrerebbero in vantaggio su Bertolacci e Locatelli. Pochi dubbi in attacco dove Suso e Deulofeu completeranno il tridente con Bacca.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) – Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, Vangioni; Kucka, Sosa, Pasalic; Suso, Bacca, Deulofeu. All. Montella

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.