CORRIERE DELLO SPORT. Anche Floccari in bilico.

(foto Getty Images)

Il Corriere dello Sport – Il nodo è Floccari. Lui, ancora più di Zarate, rischia la cessione. S’era proposto alla grande nella stagione passata, appena arrivato alla Lazio, realizzando otto gol nel girone di ritorno. Lo stesso bottino totalizzato quest’anno, sparendo nella seconda parte del campionato. Ha iniziato da titolare, ha finito da riserva, messo in discussione da Kozak, costretto a fare spazio a Zarate, alla fine scavalcato anche da Rocchi, che se sta bene è ancora il più forte di tutti. Se arriva un centravanti, Floccari è il primo indiziato a partire.

[…] se non dovesse partire Zarate, rischierebbe Floccari. In fondo il campo dice proprio questo: le due punte titolari della Lazio sono anche quelle che più hanno deluso. E il rapporto dell’attaccante di Vibo Valentia con Reja s’è un pochino complicato negli ultimi mesi. Ecco perché va considerato sul mercato, fermo restando l’investimento compiuto da Lotito l’estate scorsa per riscattarlo dal Genoa e le possibilitàmedesime di restare a Formello.
Oggi Floccari può avere un mercato non di altissimo profilo, ma interessante. L’ultimo fronte porta a Firenze. I viola potrebbero cercare il centravanti della Lazio. E l’ipotesi di uno scambio con Gilardino, che è quasi in cima alla lista degli attaccanti monitorati da Reja, ha cominciato a prendere corpo. Una pista da tenere in assoluta considerazione, ma ancora tutta da percorrere. Di Floccari, invece, ne hanno già parlato Lazio e Parma. Al dg Leonardi il centravanti calabrese è sempre piaciuto, provò a portarlo in Emilia già l’anno scorso a gennaio. Ci vorrebbe riprovare adesso, ma Ghirardi non può investire le cifre richieste da Lotito e allora è stato proposto lo scambio con Dzemaili. Il mediano di origine turca già in passato era stato accostato alla Lazio e si aggiunge alla lista dei centrocampisti nel mirino di Lotito. Altra possibilità per Floccari potrebbe essere l’Atalanta, dove ha giocato con successo per due anni di fila e si è trovato benissimo. Dal punto di vista professionale, però, si tratterebbe di un passo indietro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.