CORRIERE DELLO SPORT. Klose: “Voglio la Champions”

Il nuovo bomber della Lazio sogna in grande e non vede l’ora di iniziare. Ai tifosi promette gol e successi

(Getty Images)

E’ carico, è felice, è pronto: «Il mio futuro si chiama Lazio, faccio parte di un club che ha fame di vittorie e che vuole raggiun­gere obiettivi sempre più alti proprio come me» . Ha fame, Miroslav Klose. Ha fame di gol, ha fame di vittorie, ha fame di successi, ha fame di Lazio. […]

L’EUROPA –Klose ha scelto la Lazio per vince­re, è un goleador internazionale, guiderà i compagni in Europa:«Non giocheremo la Champions League, ma questo non è un pro­blema, sta a noi giocatori cambiare passo già dalla prossima stagione. La situazione qui è paragonabile a quella del Bayern di quattro anni fa. Possiamo crescere». Klose vuolecambiare la storia, vuole cambiare il passo al­la Lazio, vuol dire che vuole riportare la squadra in Champions League, lì dove si sen­te a casa. Klose ha segnato in tutte le compe­tizioni, con squadre di club e con la Naziona­le. Ha segnato in Champions League, in Cop­pa Uefa, agli Europei, nella Confederations Cup e ai Mondiali, i palcoscenici internazio­nali li conosce perfettamente e anche per questo Lotito l’ha scelto:«Dobbiamo vedere quali squadre giocheranno questa manifestazione il pros­simo anno. Ci saranno sicura­mente dei top club e dunque mi aspetto un’avventura av­vincente in Europa League», ha detto l’attaccante lancian­do la grande sfida.

LE IMPRESSIONI –Klose s’è innamorato della Lazio e di Roma:«E’ una città bellissima e che può offrire tutto, già alcune settimane fa ero venuto in Italia per vedere l’ambiente, il campo d’allenamento, la scuola per i bambi­ni e la nuova casa. Siamo molto felici io e lamia famiglia». […]


LA BOTTA –
Klose ha lasciato il Bayern Monaco dopo quattro anni, nelle ultime stagioni ha giocato poco, l’ex tecnico Van Gaal l’aveva messo in dispar­te:«E’ tutto passato, non è sta­to un momento facile e prefe­risco non pensarci», ha tagliato corto sull’ar­gomento. Ha dato l’addio al Bayern anche perché la società ha puntato tutto sul gigante Mario Gomez, per Klose è un concorrente di­retto pure in Nazionale:«E’ presto per parla­re di questo. Per me la cosa più importante è la squadra, è aiutarla per ottenere vittorie e successi. E’ il mio modo di pensare ed hasempre funzionato». Miro ha scelto la Lazio perché sarà un punto centrale del progetto tecnico, questo gli permetterà di puntare agli Europei di Polonia e Ucraina del prossimo anno. Miroslav Klose, 33 anni compiuti da pochi giorni, è il secondo marcatore di sem­pre della Germania, l’età avanza, ma lui non è mai uscito dal giro della Nazionale. L’ultima presenza l’ha collezionata nel match contro l’Uruguay di Muslera del 29 maggio, quel­la volta si è procurato un’in­frazione ad una costola. Klose si è dovuto fermare, sente an­cora un po’ di fastidio, ma sa­rà pronto per il 7 luglio, per il ritiro di Auronzo di Cadore. Quest’anno ha colpito 15 volte in 35 partite totali nonostante i problemi vis­suti col Bayern (ha messo a segno un solo gol in 20 gare di Bundesliga perché molte volte è subentrato). Si è scatenato in campo inter­nazionale: due gol in Champions (uno alla Ro­ma), otto gol in cinque partite con la Germa­nia (ben tre doppiette). Ha tantissima fame.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here