IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio, quei rimpianti in valigia

IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio, quei rimpianti in valigia

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport che analizza la stagione biancoceleste, tra vittore casalighe e sconfitte esterne…

(foto getty Images)

ROMA – La Champions è appesa a un filo. La Champions, se sarà persa, si sarà dissolta in tra­sferta, territorio nemico alla Lazio. Si chiude a Lecce, su un campo difficile, in una partita da non fallire (manca un punto per il quinto posto). La Lazio da viaggio non ha convinto, è al settimo po­sto per punti conquistati: solo 21 in 18 partite. La media è bassissi­ma, è frutto di sei vittorie, tre pa­reggi e nove sconfitte. La squadra di Reja ha convinto in casa dove è stata capace di ottenere 42 punti in 19 gare, ma quando s’è esibita fuori ha palesato problemi e affan­ni. In trasferta da novembre in poi sono arrivate due sole vittorie con­tro il Brescia e contro il Catania, due formazioni che hanno lottato per non retrocedere (le rondi­nelle sono andate in B, i siciliani si sono salvati).

IL CONFRONTO –Lazio settima nella speciale gra­duatoria, Lazio dietro tutte le big che sono state in corsa per i primi posti. […]

DUE FACCE –Il doppio cammino fatto registrare in casa e fuori rischia di essere decisivo ai fini del piazzamento, ha un peso specifico. Tra andata e ritorno i laziali hanno perso in casa della Juve, della Roma, del Napoli, dell’Inter e dell’Udinese, hanno pareggiato solo a Milano contro i rossone­ri. Gli scontri diretti sono finiti male e la classifi­ca ne ha risentito.«Il prossimo anno dovremo ri­partire in maniera diversa, gli errori ci hanno per­messo di acquisire esperienza», ripetono tutti i biancocelesti. Sarà questo il motto della prossima stagione e non deve restare solo una volontà.

IL FUTURO –Il mal di trasferta va risolto, ci deve pensare Reja per scrivere un futuro diverso. La Lazio è cresciuta molto rispetto all’anno scorso, ma forse non a tal punto per riu­scire a compiere il salto di qualità. La mentalità vincente è quella che ti porta a giocare alla stessa ma­niera in casa e fuori, è quella che è mancata ai biancocelesti nella stagione che sta per concludersi. Lecce è l’ultima tappa del torneo, servirà una vittoria per tenere vi­va la speranza legata alla Cham­pions, servirà un successo per migliorare lo sco­re esterno. Se la squadra di Reja avesse confer­mato in trasferta il bottino di punti collezionato all’Olimpico, oggi si specchierebbe in una classi­fica diversa, più bella ed entusiasmante. E inve­ce rischia di arrivare prima in quella dei rimpian­ti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here