IL CORRIERE DELLO SPORT. Reja: “Lazio, ti promuovo”

IL CORRIERE DELLO SPORT. Reja: “Lazio, ti promuovo”

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport. Il mister goriziano parla dopo l’amichevole pareggiata contro lo Slavia Praga…

AURONZO DI CADORE – Ha promosso la Lazio della ripresa e giustificato quella del primo tempo, messa sotto dallo Slavia Pra­ga. L’aria da ultimo giorno di scuola sotto le Tre Cime di Lavaredo ha finito per contagia­re anche Reja, forse troppo morbido nel­l’analisi. «Nel primo tempo eravamo in dif­ficoltà, un po’ in affanno, i ragazzi sono un po’ stanchi per il lavoro svolto in questi gior­ni e se hai consistenza fisica accusi di più. Nel secondo tempo la squadra era più agile e c’erano anche stimoli diversi per quelli che hanno avuto meno possibilità di metter­si in luce. […]. La Lazio di parten­za, senza quattro titolari, è sembrata poco equilibrata, non solo appesantita dal lavo­ro atletico. « Sono partito con il 4-3-1-2, volevo vedere Scul­li mezz’ala sinistra, ma lui è portato a offendere, gioca più avanzato di Mauri, così poi abbiamo corretto il modulo: Cissè largo a destra per dare spazio a Zara­te, ma sarebbe servito più movimento per creare manovra in attacco» .

ROMBO –Ha lavorato dall’inizio del ritiro sul centrocampo a rombo, il modulo scelto per la nuova Lazio. Ha bisogno di una mezz’ala sinistra per completare il progetto, ha le al­ternative di livello per praticare anche il 4-2-3-1, che però toglie pericolosità all’attacco. «Devo tenere in considerazione le caratteri­stiche dei giocatori, sono gli uomini che fan­no il modulo. Cana e Matuzalem sono perfet­ti come centrali, Mauri va bene da mezz’ala sinistra, ruolo in cui ho provato anche Her­nanes. Il centrocampo a rombo, l’idea è que­sta: mi piacerebbe vedere due punte con Hernanes alle spalle e uno dei due centro­campisti che si inserisce, in modo da avere sempre cinque giocatori che attaccano e cinque che difendono[…] Ma sono tutte valutazioni che andremo a verificare più avanti, penso con le partite uf­ficiali, perché le amichevoli non sempre so­no attendibili». Un modulo per esaltare la potenza dei nuovi attaccanti. La Lazio pun­terà su Cissè e Klose, appena presi, più Her­nanes trequartista. L’idea che il francese possa diventare l’ala destra del 4-2-3-1 è sta­ta smentita ieri da Reja:«Cissè ogni tanto lo vedete a destra perché ha corsa e va a pren­dersi gli spazi. Io accanto a Klose lo vedo be­nissimo, si capiscono nei movimenti e si in­tegrano alla perfezione. […]

CONDIZIONE –E’ tempo di pri­mi bilanci, si è chiuso il riti­ro di Auronzo, Reja a Fiuggi porterà l’intero gruppo (33 giocatori), poi cominceranno le scelte.«Siamo avanti, ab­biamo lavorato molto sulla preparazione fisica nella pri­ma settimana e un pochino nella seconda. Dopo 16 gior­ni di lavoro c’è un po’ di stanchezza. Le cer­tezze che mi porto via da Auronzo sono l’esperienza, la fisicità, le qualità della squadra: ho conosciuto meglio le caratteri­stiche dei giocatori. Poi il campo darà le ri­sposte. Il 18 agosto avremo la prima partita ufficiale, servirebbero due mesi per una con­dizione ottimale, io spero di arrivare al 70-80% delle potenzialità, ma saremo pronti per prenderci la qualificazione in Europa». E’ stato accompagnato dall’entusiasmo, ma qualche perplessità da dissipare c’è intorno alla Lazio. E fondamentale diventerà il mer­cato in uscita.«Non faccio il pompiere, c’è tanto entusiasmo e ne sono contento, perché aiuta a lavorare bene. Se non ci fosse i ra­gazzi non avrebbero un rendimento così al­to, ma più i tifosi sono vicini più cresce la re­sponsabilità. Questo calore anima la squa­dra. Ho 34 giocatori(compreso Gonzalez, ndr),non tutti possono rimanere. Mi auguro che alcuni vadano via perché meritano rilie­vo. […]

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here