LEGGO. Zarate, due messaggi per Reja

LEGGO. Zarate, due messaggi per Reja

L’articolo integrale di Leggo. L’attaccante biancoceleste ieri ha disputato una grande gara e ha messo a segno una doppietta…

(foto Getty Images)

AURONZO – Il messaggio è chiaro: Zarate vuol fare parte del nuovo progetto Lazio. Lo ha fatto chiaramente capire con la doppietta messa a segno nel primo tempo dell’amichevole contro gli svizzeri del Lucerna, battuti per 5-1. «Sono stanco di parlare di questa situazione – ha tuonato Reja – perché lui è un giocatore importante per tutta la squadra. Non è vero che io non lo tengo in considerazione ma devo fare delle scelte in base alle diverse esigenze».
Resta la certezza che qualora arrivasse un’offerta la Lazio la valuterà, proposta che potrebbe arrivare già nelle prossime ore, visto che l’agente dell’argentino Bozzo è in procinto di volare a Madrid per capire se l’Atletico è seriamente intenzionato a portarlo in Spagna. L’altra certezza arriva invece dal campo di Auronzo dove di fronte a 600 tifosi e all’aquila Olimpya, che ieri ha volato prima della gara contro il Lucerna, così come accade all’Olimpico, Klose e Cissè, entrati nella ripresa, hanno dato spettacolo andando entrambi a segno (l’altro gol porta la firma di Mauri). Un secondo tempo che ha mandato in visibilio i tifosi e nel quale Reja ha provato quella che potrebbe essere la Lazio titolare con la sola eccezione di Bizzarri in porta: modulo 4-3-1-2 con una difesa formata da Konko, Dias, Biava e Garrido, quest’ultimo in campo per l’indisponibilità di Radu fermato all’ultimo da un piccolo fastidio muscolare. Ledesma Mauri e Brocchi a centrocampo con Hernanes alle spalle di Klose e Cissè. «Finalmente posso contare su due attaccanti che la buttano dentro» ha ammesso un sorridente Reja che poi ha precisato: «Abbiamo tanti giocatori di valore in avanti, anche se ce ne sono troppi e per forza di cose qualcuno dovrà andare via perché così non si può andare avanti».
Tutti gli indizi portano a Floccari, ieri in ombra e sempre più con la testa lontano dalla Lazio. Il Genoa resta sulle sue tracce e l’ultimo sondaggio della Fiorentina potrebbe accelerare la trattativa. Tra i tanto volti sorridenti, la delusione di Rocchi, ieri impiegato per poco più di 15’, il goriziano però smonta il caso: «Ho una rosa copiosa e sto facendo in modo che tutti possano arrivare ad una condizione fisica ottimale in maniera graduale per questo li impiego con modalità e tempi diversi: se andate a veder hanno tutti giocato gli stessi minuti». Nell’entusiasmo generale Reja riporta tutti con i piedi per terra: «Lo scudetto? No scherziamo, ci sono squadre più titolate di noi. A noi basterà migliorare quanto fatto lo scorso anno».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here