RASSEGNA STAMPA. Lazio, 15 mila euro e stop agli infortuni

LAZIO-TOTTENHAM PetkovicGazzetta dello Sport  (D.S.) Nuovi arrivi in casa Lazio. Sono 14 macchinari che, per la modica cifra di 15 mila euro, tengono d’occhio giorno dopo giorno tutti i calciatori. Un modo per prevenire gli infortuni (solo 5 stop di natura muscolare in questa stagione) e preservare i giocatori. Un accorgimento dovuto se si pensa che la Lazio è la seconda squadra più vecchia del campionato (28.8 anni di media). Lo staff è una risorsa importante, frutto di una squadra che ha portato in Italia le esperienze maturate all’estero. In testa c’è il preparatore atletico Paolo Rongoni. Proprio da una sua intuizione nasce l’introduzione dei 14 macchinari. Fino a sei mesi fa ce n’era solo uno, introdotto da Armando Vinci e utilizzato due volte a settimana. Oggi i test sullo stato di forma vengono fatti ogni giorno. E i calciatori sono più coinvolti: l’anno scorso c’era chi si defilava, adesso c’è pure chi si porta i compiti a casa. Il metodo è stato stravolto: i bagni nelle vasche di ghiaccio ora non li fa solo Klose, ma tutti. L’osteopata, poi, si prende cura dei giocatori fino a 48 ore prima del match. E per gli infortuni non si esita a chiedere conforto a strutture esterne (leggi Radu ed Ederson). È il gruppo di lavoro Petkovic: dal vice Manicone, addetto alla parte tecnica, al match analyst Jesse Fioranelli. Con un’appendice in Svizzera: Arno Rossini, che a giugno non trovò l’accordo economico con Lotito, di fatto è un collaboratore aggiunto. E in futuro potrebbe entrare a far parte a tutti gli effetti della Lazio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.