Revocati i domiciliari a Signori.

Il Gip di Cremona ha deciso la revoca degli arresti domicialiri per Giuseppe Signori.

(foto Getty Images)

Nella giornata odierna sono stati revocati gli arresti domiciliari per Beppe Signori, che torna così in libertà. L’ex bomber biancoceleste, era stato messo agli arresti l’1 giugno, giorno della prima raffica di provvedimenti in merito allo scandalo di “Scommessopoli”. La decisione è stata annunciata dal Gip di Cremona, Guido Salvini che ha accolto l’istanza di revoca presentata dai legali di Beppe-gol, il quale non ha nemmeno l’obbligo di firma.

Nel suo provvedimento, il Gip Salvini sottolinea che dagli interrogatori degli arrestati e da quelli condotti dal pm “sono stati raccolti elementi che, per ampiezza e concordanza, hanno fornito piena conferma di quasi tutti gli episodi di frode sportiva“, raccolti nell’ordinanza di custodia cautelare e “del contesto associativo in cui si sono sviluppate“. Il giudice sottolinea che “tale valutazione coinvolge anche la posizione di Signori Giuseppe, che pure ha negato ogni responsabilità, tenendo conto delle ampie dichiarazioni che riguardano il suo ruolo, rese sin dai primi interrogatori dinanzi a questo gip da Giannone Francesco e Bruni Manlio (i commercialisti del calciatore, ndr), coinvolti nei medesimi episodi ascritti a Signori (in particolare sotto il profilo del finanziamento delle partite truccare da ‘piazzare’ all’estero)…”.

DANIELE GARGIULO

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.