SCOPRIAMO MATìAS SILVESTRE

SCOPRIAMO MATìAS SILVESTRE

Il capitano del Catania è stato più volte accostato alla Lazio in questi primi giorni di calciomercato…

(foto Getty Images)

Matías Silvestre, nato a Mercedes il 25 settembre 1984, è il capitano del Catania. L’argentino dei rossazzurri è un difensore centrale dotato di una buona forza fisica e molto abile nel gioco aereo. Nonostante il suo ruolo, infatti, segna un gran numero di gol (6 nella stagione 2010-2011) sfruttando la sua elevazione soprattutto durante di calci d’angolo.

BOCA JUNIORS

La sua carriera comincia nel Boca Juniors e, più precisamente, nella partita vinta dai gialloblu contro il Lanus (3-1): era il 23 marzo 2003. Nel suo periodo argentino segnò 6 gol e nell’ultima stagione giocò titolare, totalizzando 21 presenze in campionato. Il momento più alto della sua carriera al Boca è rappresentato dalla finale di Coppa del mondo per club Fifa contro il Milan nel 2007.

(foto Getty Images)

CATANIA

Il suo passaggio al Catania avviene nella sessione invernale del mercato. Il 28 gennaio 2008 Silvestre arriva in Italia con la formula del prestito con diritto di riscatto per la società etnea. Dopo un primo, breve, periodo di assestamento, nella stagione 2008-2009 diventa un titolare inamovibile nella formazione rossazzurra insieme a Lorenzo Stovini. Quando, al termine del campionato, molti big (tra cui anche Stovini) lasciano la Sicilia, il centrale argentino diventa la colonna portante di tutta la difesa del Catania. Nella stagione 2009-2010 comincia a segnare anche in Serie A: la sua prima rete la sigla contro la Juventus. Ma l’anno della consacrazione è quello che si è appena concluso. Il 22 settembre 2010 mette a segno il primo gol della stagione contro il Cesena firmando il momentaneo 1-0 di una partita che terminerà 2-0 per i rossazzurri. Finirà sul tabellino dei marcatori per altre cinque volte nel corso della stagione. C’è il suo zampino anche nella gara giocata all’Olimpico contro la Lazio: il 28 novembre 2010, infatti, Silvestre realizza la rete del vantaggio etneo (poi ci pensa Hernanes a fissare il punteggio sull’uno a uno). Nel febbraio 2011 raggiunge il culmine della sua carriera italiana quando, a causa della partenza di Giuseppe Mascara nel mercato invernale, viene nominato capitano del Catania.

 

Linda Borgioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.