Serie A. Roma a forza 3 sul Sassuolo, l’Atalanta riparte

SERIE A RISULTATI – I risultati della 29a giornata di Serie A;

Torino-Inter 2-2 (giocata sabato) – Si conclude 2-2 il primo anticipo della 29a giornata di Serie A. All’Olimpico di Torino i nerazzurri passano in vantaggio con Kondogbia, ma si fanno rimontare dai granata grazie ai gol di Baselli e Acquah. A metà ripresa Candreva ridà speranze alla squadra di Pioli, che deve vincere per non perdere terreno per l’Europa. Nel finale Perisic ha tre grandi occasioni per fare il 2-3, ma il croato è poco preciso e così l’Inter non riesce a tornare a casa con il bottino pieno. Ora è a -1 dalla Lazio, che domani giocherà a Cagliari;

Milan-Genoa 1-0 (giocata sabato) – M.Fernandez regala tre punti al Milan. Nella serata di San Siro i rossoneri si impongono su un rinunciatario Genoa e rimangono accorciano le distanze da Lazio, Inter e Atalanta. Servito perfettamente da Lapadula, il cileno sigla il gol decisivo nel primo tempo con un delizioso tocco sotto su Lamanna;

Empoli-Napoli 2-3 – il Napoli apre questa domenica di Serie A. Al 19′ è Insigne che sblocca il risultato favorito da un errore del difensore toscano Costa che gli serve un assist prezioso. Neanche il tempo di ripartire e la rete di Skorupski viene bucata, al 24′, dal raddoppio di Mertens che nasce da un calcio piazzato. Firma il 3-0 Callejon che, dal dischetto, mette sotto chiave il risultato. O almeno così è fino al 70′ quando El Kaddouri riapre la partita. Maccarone accorcia ulteriormente le distanze con un tiro dagli 11 metri e fa tremare i partenopei. Il triplice fischio dell’arbitro, però, salva la squadra di Sarri che si aggiudica i tre punti ed attende il posticipo di Roma-Sassuolo;

Atalanta-Pescara 3-0 – La banda di Guidolin riprende la corsa e lo fa a Pescara. I bergamaschi non vantano una prestazione eccellente, ma il risultato parla chiaro: 3-0. Doppietta di Gomez e primo gol di Grassi in Campionato. I bergamaschi, con la vittoria di oggi, tagliano il traguardo dei 52 punti, mai raggiunti in 110 anni di storia.

Bologna-Chievo 4-1 – I rossoblù infilano la seconda vittoria consecutiva e lo fa con una rimonta seguita dalla goleada. Al gol di Castro risponde Verdi per le rime, poi è Dzemaili show. Prima di testa, poi in contropiede il giocatore tocca gli 8 gol in Serie A. Nei minuti di recupero, infierisce di Francesco che sigla il 4-1 definitivo.

Crotone-Fiorentina 1-0 – I viola soffrono ma agguantano i tre punti. Sul filo del rasoio, Kalinic regala la vittoria alla Fiorentina dopo una lunga serie di occasioni non concretizzate. Sousa vuole provare a riprendere il treno per l’Europa, anche se le concorrenti non perdono colpi.

Udinese-Palermo 4-1 (h.18.00) – Sallai illude il Palermo, che esce a pezzi dalla Dacia Arena. Dopo l’iniziale vantaggio dei rosanero, i padroni di casa guidati da Delneri tornano alla carica e  si sbarazzano facilmente degli avversari. Thereau firma il pareggio, poi ci pensano Zapata, De Paul e Jankto a chiudere i conti. Ora per i siciliani è davvero dura salvarsi;

Roma-Sassuolo 3-1 (h.20.45) – Dopo l’eliminazione dall’Europa League, i giallorossi battono il Sassuolo e si riportano al secondo posto in campionato. La gara non è semplice e i piani di Spalletti vengono complicati da Defrel, che al 10′ del primo tempo spaventa l’Olimpico. Paredes pareggia i conti, poi Salah sigla il 2-1 a pochi istanti dall’intervallo. Nella ripresa entra Dzeko, che ci impiega poco per chiudere definitivamente il match;

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.