GIOVANISSIMI NAZIONALI. I biancocelesti calano il poker contro il Gavorrano

GIOVANISSIMI NAZIONALI. I biancocelesti calano il poker contro il Gavorrano

La squadra di Fabbro batte il Gavorrano per quattro reti a zero…

IL TABELLINO

LAZIO: De Angelis (30′st Mastropietro), Pingitore, Costalunga (10′st Pomponi), Gattamelata (1′st Lucarini), Mattia, Viscuso (18′st Lazazzera), Tentoni (10′st Maciucca), Ponziani (10′st Moretti), Palombi, Murgia, Stetsula (25′pt Milani). All.: Fabbro.

GAVORRANO: Cipriani, Incandela, Colorno, Scotto (26′st Elkhalifa), Paglino, Balestracci, Santini (14′st Cedroni), Cangi (10′st Corridoni), Bottone (3′st Dielia), Chiatto, Naso (8′st Puca). A disp.: Rotunno. All.: Procaccini.

ARBITRO: Marini di Tivoli.

MARCATORI: 12′pt e 10′st Palombi, 25′pt Murgia, 30′pt Milani.

AMMONITI: Colorno (G)

ESPULSO: al 27′st Corridoni (G).

LA PARTITA.

Dopo la vittoria esterna contro il Foligno, continua nel migliore dei modi il 2011 dei ragazzi di mister FABBRO, che nella prima giornata del girore di ritorno affondano il GAVORRANO con un netto quattro a zero. La gara comincia su ritmi blandi, con la LAZIO che non riesce a trovare spazio in avanti e la compagine ospite che si difende con tutti i giocatori dietro la linea della palla. Bisogna aspettare il 10′ per vedere un guizzo dell’undici di casa, che recupera la sfera nella metà campo avversaria e parte in contropiede con PALOMBI, che si invola sulla destra e a tu per tu con Cipriani non trova lo specchio della porta e spedisce il pallone sull’esterno della rete. Passano solo tre minuti e il numero nove laziale si fa perdonare nel migliore dei modi, approfittando di una grave disattenzione della retroguardia avversaria per gonfiare la rete dalla breve distanza e portare in vantaggio la LAZIO. Molto attivo in questa fare PALOMBI, che attorno al quarto d’ora serve un perfetto passaggio filtrante a STETSULA, ma l’ex Tor di Quinto manca clamorosamente l’appuntamento col gol, calciando alto sopra la traversa. Mister FABBRO nota, evidentemente, un calo nel rendimento del suo numero undici, e al 25′ non esita a sostituirlo, mettendo in campo MILANI. Poco dopo, arriva la rete del raddoppio e a siglarla è il solito MURGIA, che con un’incornata di testa non lascia scampo al portiere ospite. Prima dell’intervallo arriva anche il tris biancoceleste, che premia la scelta fatta dall’allenatore laziale: infatti, è MILANI a trovare la deviazione vincente sotto porta sugli sviluppi di un calcio piazzato proveniente dalla sinistra.

Nella ripresa, nonostante la vittoria sia messa ampiamente in cassaforte, la LAZIO continua ad attaccare e dopo dieci minuti trova la rete del poker grazie a una splendida azione: perfetto passaggio in profondità di COSTALUNGA, che pesca sulla sinistra PALOMBI; l’attaccante laziale ruba il tempo al suo diretto avversario, rientra sul destro e dal limite dell’area piccola calcia di potenza e precisione, non lasciando scampo al portiere ospite. Poco dopo, una doppia occasione capita sui piedi di MILANI: il bomber biancoceleste prima spedisce alto un tiro al volo dall’altezza del dischetto, poi manda fuori di poco un pallone proveniente da sinistra, dopo uno scambio tra PALOMBI e LAZAZZERA aveva portato quest’ultimo a confezionare l’assist. Alla mezz’ora arriva la prima vera occasione da gol per il GAVORRANO: Cangi batte un calcio piazzato dalla destra e serve al centro dell’area piccola BALESTRACCI, che stacca bene di testa, ma non trova lo specchio della porta. Nel finale è ancora la LAZIO a portarsi in avanti con MILANI, che di potenza si porta in area sulla destra e da posizione defilata lascia partire un bolide, ma il portiere ospite è bravo a proteggere il proprio palo e a evitare la rete della cinquina laziale.

LE PAGELLE.

DE ANGELIS: 6. Come spesso capita al portiere laziale, il suo voto è solo per la presenza perché anche in questa gara il numero uno di casa non è mai stato chiamato in causa. (30′st MASTROPIETRO sv)

PINGITORE: 6.5. In fase difensiva non ha dovuto fronteggiare grossi pericoli, ma il suo apporto nella manovra d’attacco è stato utile e costante.

COSTALUNGA: 6.5. E’ come sempre imprendibile  nella sua fascia di competenza; splendido il suo assist in occasione della seconda rete di Palombi. (10′st POMPONI: 6. Buono il suo impatto sulla gara, si muove molto in avanti)

GATTAMELATA: 6. Come i suoi compagni di reparto, non viene mai messo in crisi dalla squadra ospite, ma comunque non sbaglia niente. (1′st LUCARINI: 6.5. Dà maggiore forza al centrocampo laziale, facendo un buon lavoro di filtro tra difesa e attacco)

MATTIA: 6.5. Il capitano biancoceleste non si smentisce mai, la sua sola presenza dà sicurezza a tutto il reparto difensivo.

VISCUSO: 6.5. Come sempre molto attivo, si propone bene in avanti e in un paio di occasioni sfiora il gol. (18′st LAZAZZERA: 6. E’ anche lui molto utile soprattuto in fase offensiva; bello la sua triangolazione con Palombi nel finale)

TENTONI: 6. Un po’ sottotono la sua prestazione, non riesce a spingere sulla fascia come sa, ma comunque non commette errori degni di nota. (10′st MACIUCCA: 6. Buono il suo lavoro a centrocampo, ma non si fa vedere quasi mai in attacco)

PONZIANI: 6. Ottimo lavoro di copertura a centrocampo, funge da filtro tra difesa e attacco e favorisce le ripartenze biancocelesti. (10′st MORETTI: 6. Dà maggiore spinta all’attacco laziale, soprattutto con le sue incursioni sulla fascia destra)

PALOMBI: 8. Ottima prestazione la sua: sembra tornato finalmente l’attaccante della scorsa stagione. Fa gol e li fa fare ai suoi compagni di reparto, o almeno ci prova…

MURGIA: 7. Come sempre generosissima la sua prestazione; spazia da una parte all’altra del campo e smista palloni utili ai suoi compagni.

STETSULA: 5. Non solo non si crea occasioni da gol, ma sbaglia anche quella che Palombi gli serve su un piatto d’argento. E’ decisamente sotto tono. (25′pt MILANI: 7. Il suo ingresso in campo dà maggiore vivacità all’attacco biancoceleste. Confeziona come sempre un numero importante di occasioni da gol e difende la palla come nessun’altro, favorendo l’inserimento dei suoi compagni)

 

L.B.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here