IL CORRIERE DELLO SPORT. PRIMAVERA, Parma ko, Sani regala l’Ostuni alla Lazio

IL CORRIERE DELLO SPORT. PRIMAVERA, Parma ko, Sani regala l’Ostuni alla Lazio

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport sulla squadra di mister Bollini, che vince il Torneo Città di Ostuni e porta a casa il quarto trofeo stagionale…

Parma-Lazio 0-1

PARMA: (4-4-2) Pisseri; Ka­mana, Uveges, Palumbo, Pessagno; Timpone (1′ st Boudzmou), Adorni (24′ st Yumusac), Finocchio (28′ st Consulin), Cocuzza (5′ st Colla); Defrel, Angelica. A disp. Agosti, Gori, Ariaudo. All. De Patre LAZIO: (4-3-3) Berardi; Cre­scenzi, Zampa, Ugolini, Pan­tano; Capua (19’pt Adekele), Ojakor (18′ st Trombetta), Spirito; Ceccarelli, Sani, Onazi. A disp. Mosciatti, Cellucci, Fagioli, Lanni, Monteforte, Rozzi, Tira, All. Bollini ARBITRO: Di Benedetto di Barletta MARCATORI: 21′ st Sani (L) NOTE: Ceccarelli (L) ha fal­lito un calcio di rigore. Spet­tatori 1500 circa. Ammoniti Palumbo (P), Ceccarelli (L) Rec 2′ pt , 5’st

OSTUNI- Trionfo biancoce­leste nella finale dell’ottavo torneo «Città di Ostuni». La Lazio di Alberto Bollini su­pera il Parma di misura nel-l­’atto conclusivo della mani­festazione. Rete decisiva al 21′ della ripresa realizzata da Sani. Parma che non rie­sce a bissare il successo del­lo scorso anno.

E’ proprio Sani l’uomo più pericoloso per la formazione laziale nei primi 45 minuti. La velocità dell’attaccante nigeriano mette in serio pe­ricolo la difesa emiliana di­verse volte. Tempestivo il portiere Pisseri, ad anticipa­re Sani al 29′ lanciato a rete. Cinque minuti dopo ancora una prodezza dell’estremo difensore del Parma, che si oppone in maniera prodigio­sa ad una conclusione ravvi­cinata del numero 9 capitoli­no. Al 38′ la Lazio ha l’occa­sione per sbloccare il match. Contatto in area di rigore tra Palumbo e Ceccarelli: per l’arbitro di Dibenedetto di Barletta è calcio di rigore. Lo stesso numero 4 laziale dal dischetto si vede respin­gere la conclusione dal por­tiere gialloblu Pisseri, che si conferma in serata di grazia. Sulla respinta interviene il biancoceleste Zampa che colpisce la traversa.

La ripresa si apre nuova­mente con la sfida tra Sani e Pisseri, che si conferma in­superabile. Al 18′ mister Bollini inserisce Trombetta. Il cambio si rivela quanto mai opportuno. Al 21′ verti­calizzazione di Ceccarelli per lo stesso numero 19, che entra in area di rigore, supe­ra un giocatore del Parma e chiama Pisseri ad un nuovo miracolo. Questa volta sulla respinta si avventa Sani che porta in vantaggio la Lazio. Il Parma prova a reagire. Mister De Patre inserisce Yumusac e Consulin, ma la difesa biancoceleste è prati­camente insuperabile fino al 95′. Al fischio finale grande esultanza per l’undici di Al­berto Bollini, che ottiene la prima vittoria in questa ma­nifestazione, e si prepara nel migliore dei modi ad affron­tare le fasi Scudetto.

[…]

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here