ACCADDE OGGI. Lo strano derby di Chinaglia: prima il gol, poi gli USA

Pubblicato 
mercoledì, 16/11/2022
Di
Redazione LN
16 ottobre 1983 Giorgio Chinaglia Day Lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

ACCADDE OGGI –  Torna la rubrica Accadde Oggi, a cura della redazione di Lazionews.eu,. in cui vi raccontiamo giorno per giorno i principali eventi della Lazio. Ma anche di calcio e sport, di storia e di scienza, personaggi e compleanni da ricordare.

Accadde oggi: Lazio

16 novembre 1975. Roma si ferma, oggi si gioca la partita più attesa, ma anche quella più odiata: il derby. É la sesta giornata di campionato, la pioggia battente frena ma non troppo la folla di tifosi accorda all'Olimpico. La Lazio arriva alla gara dopo una settimana di tensioni e nervosismo per il burrascoso rapporto creatosi tra Corsini e Chinaglia. Proprio quest'ultimo apre le danze con un'azione offensiva che mette paura alla Roma; si susseguono tanti, troppi, tentativi vani di gol.  

Al 54' poi, De Sisti insacca sotto la traversa e porta in vantaggio i suoi. Inutili le proteste dei biancocelesti per un presunto fuorigioco di Spadoni. La Lazio non rimane a guardare, e al 78' pareggia i conti con un tiro di Chinaglia dopo un furioso batti e ribatti in area giallorossa.

Finisce così il derby della Capitale, alla squadra biancazzurra il merito di averci creduto fino in fondo. L'autore del gol laziale, dopo l'incontro, raggiungerà, con o senza permesso, la famiglia a New York, a costo di chiudere la carriera.

Accadde oggi: cinema

16 novembre 2001. Esce nelle sale il primo film di Harry Potter, Harry Potter e la pietra filosofale. Il film è stato distribuito nelle sale del Regno Unito e degli Stati Uniti nel ricevendo critiche positive e incassando più di 974 milioni di dollari al botteghino mondiale. É ad oggi al trentunesimo posto nella classifica dei film di maggiore incasso della storia del cinema.

Accadde oggi: sport

16 novembre 1892. A Castel d'Ario nasce Tazio Giorgio Nuvolari, pilota motociclistico e pilota automobilistico italiano. In attività 1920 al 1950, è costretto allo stop a causa del secondo conflitto mondiale. Viene ricordato come il "Mantovano volante" e di "Nivola", ed è ancora oggi universalmente riconosciuto come uno dei più grandi piloti della storia dell'automobilismo mondiale, oltre ad essere ammirato per le sue doti umane.

La redazione di Lazionews.eu

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram