lazionews-lazio-correa-campionato
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

QUI FORMELLO – Il 2 a 1 subito dalla Juventus ha fatto naufragare definitivamente il sogno Scudetto della Lazio. I biancocelesti però si sono subito rimessi al lavoro per portare a termine l’obiettivo principale della stagione: la qualificazione in Champions League. Simone Inzaghi ha riunito il gruppo alle 14 nel centro sportivo di Formello. La squadra ha pranzato e poi si è recata in campo per avere il pomeriggio libero. Agli ordini del tecnico piacentino c’erano 11 calciatori, tra cui Correa, Patric, Marusic e Jony. Per tutti gli altri, invece, seduta di scarico in palestra per smaltire la fatica accumulata ieri sera all’Allianz Arena.

Testa al Cagliari

Contro i rossoblù Inzaghi potrebbe recuperare 3 uomini fondamentali del suo scacchiere, Correa e Marusic su tutti. Il Tucu ha svolto la seduta con il fratino da “jolly” per evitare contrasti con i compagni e dovrebbe riuscire a strappare la convocazione per Cagliari. Anche le condizioni di Marusic e Jony sembrano in netto miglioramento. Gli esterni non hanno mostrato segni di esitazione durante la fase di possesso palla. Allenamento a parte per Luis Alberto. Queste sono ore decisive per valutare le condizioni del Mago in vista del match di giovedì sera. Lo spagnolo era alle prese con un fastidio al ginocchio ma per la gara dell’Olimpico dovrebbe farcela. Regolarmente sul terreno di gioco anche Lukaku, ieri spedito in tribuna da Inzaghi per motivi disciplinari. Sul finire dell’allenamento, Adekanye subisce un pestone da Adam Marusic. L’ex Liverpool resta a terra un paio di minuti ma completa la seduta seppur zoppicando. Appuntamento a Formello domani pomeriggio per la rifinitura.

Marco Barbaliscia

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.