Lega Pro, l’ex sindaco di Caserta: “Sui calendari di C c’è lo zampino di Lotito”. D’Agostino: “Allusioni gravissime”

SERIE C LOTITO CASERTANA – Appena usciti dal turbinio di polemiche per la definizione del campionato di Serie B a 19 squadre, un nuovo polverone rischia di alzarsi sulla Lega Pro ed in mezzo ci sarebbe anche il patron della Lazio, Claudio Lotito. A scatenare il tutto sono state alcune dichiarazioni rilasciate a ‘GoldWebTv’ dall’ex sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio: secondo l’ex primo cittadino gli stretti rapporti tra il presidente biancoceleste ed il suo pari-grado alla Casertana, Giuseppe D’Agostino, avrebbero influito sulla stesura dei calendari di categoria. Queste le dichiarazioni dell’ex sindaco.

CALENDARI LEGA PRO – “”La Casertana ci fa sognare e, come avevo detto, viene aiutata dalla Lazio e da Lotito e di questo sono molto contento perchè avevo anticipato l’interesse di Claudio per lo sport locale. Io non l’ho mai detto, ma adesso sono usciti i calendari ed è evidente che in modo diretto o indiretto ci sia lo zampino di Lotito nel mondo della Casertana. Ho sempre detto a Claudio Lotito e al direttore Gargano che bisognava puntare su Caserta visto che Caserta gli ha dato una mano elettorale importante anche per mio tramite. Mi fa piacere mettere in evidenza come Lotito mi abbia ascoltato da imprenditore accorto qual è e abbia scelto di collaborare con un personaggio di grandissima qualità come il presidente D’Agostino”.

LA REPLICA – Parole che non sono di certo cadute nel vuoto: in serata il presidente della Casertana, D’Agostino, ha voluto replicare, definendo “gravissime” le allusioni mosse dall’ex politico. Queste le sue dichiarazioni: “Giù le mani dalla Casertana! Ricordate come avevo esordito sul palco nella stupenda serata della presentazione della squadra? Lo ribadisco oggi ancora di più. Ora che la Casertana è tornata ad essere una società rispettata e stimata, in tantissimi sono alla ricerca dei riflettori. Di godere della luce riflessa di questi colori. Ma questo non posso permetterlo. Mi spiace che, senza alcun motivo, mi sia ritrovato ad ascoltare un’intervista del dott. Del Gaudio in cui si torna, ancora una volta, su una questione già chiarita e glissata in passata.Con Claudio Lotito non c’è alcun tipo di collaborazione particolare. Basti pensare che l’unico giocatore preso dalla Lazio, è stato da noi pagato come sarebbe toccato a qualsiasi società. Non capisco perché tornare ancora su questo argomento. L’incontro con Lotito non fu favorito da Del Gaudio, ma da altre dinamiche strettamente personali. Un incontro come se ne fanno tanti lavorando ogni giorno a pieno regime. Ciò che mi lascia perplesso è il passaggio dell’intervista relativo ai calendari. Voglio sperare che dietro non ci sia alcuna allusione, perché, in caso contrario, sarebbe una cosa gravissima. Non amo parlare ma non posso permettere che il buon nome della Casertana venga usato a proprio piacimento”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.