Simeone: “Ai tempi della Lazio decisi di diventare allenatore”

LAZIO SIMEONE ALLENATORE – Diego Pablo Simeone, uno dei migliori allenatori del mondo ed ex calciatore della Lazio, ha raccontato alla rivista The Coaches’ Voice di quando e come è nata la sua idea di diventare allenatore. Il tecnico dell’Atletico Madrid, fresco vincitore dell’ultima edizione dell’Europa League, ha dichiarato che l’idea di sedersi in panchina una volta finita la carriera da calciatore gli è venuta quando giocava con l’aquila sul petto. Intuizione che si è rivelata vincente, considerando gli straordinari risultati ottenuti negli ultimi anni con i Colchoneros. Sulla panchina degli spagnoli il tecnico argentino ha infatti vinto la bellezza di due Europa League, una Supercoppa Europea, una Coppa di Spagna, una Supercoppa Spagnola e una Liga. Senza dimenticare le due finali di Champions League disputate contro il Real Madrid, seppur finite male.

LE PAROLE DI SIMEONE – “Avevo 27 o 28 anni quando decisi davvero che sarei diventato un allenatore. Ricordo che stavo tornando a casa dopo un allenamento -giocavo alla Lazio allora – e finsi di dover guidare una sessione di allenamento. Mi dissi: Lavoriamoci. Sapete come i bambini usano l’immaginazione quando giocano? Feci la stessa cosa da adulto, giocando ad essere un allenatore. Usai la mia squadra e mi immaginai prendere parte all’allenamento. Mi figurai la partita successiva e pianificai tutto ciò di cui avrei avuto bisogno: alla fine ero sommerso da fogli di carta ricoperti di disegni e annotazioni”.

 

S.D.B.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.