collage PANDEV BEHRAMI napoli

NUMERI E CURIOSITA’Valon BEHRAMI e Goran PANDEV alla riscossa: il prossimo match contro la LAZIO non sarà una gara qualunque per loro due, che hanno indossato la casacca biancoceleste nel passato recente. 75 presenze e 5 gol in tre stagioni per il centrocampista di origini kosovare, 183 gettoni e 62 reti in cinque invece per la punta macedone: numeri che testimoniano come entrambi fossero pedine importanti della rosa laziale. Sia BEHRAMI che PANDEV si sono imposti nel grande calcio con i colori biancocelesti, grazie e soprattutto alla sapiente guida di Delio ROSSI, salvo poi lasciare la Capitale in maniera burrascosa. Il motivo? Il medesimo, ossie le problematiche legate al rinnovo. Ma se il centrocampista se l’è cavata emigrando in Inghilterra (al WEST HAM), l’attaccante ha dovuto richiedere l’intervento del Collegio Arbitrale visto che la sua situazione era tracimata irrimediabilmente, con l’esclusione dalla rosa e gli allenamenti in disparte all’interno di quella che venne definita la “Gabbia“.

SOLO UNA GIOIA CONTRO I BIANCOCELESTI – Da quando hanno lasciato la Capitale, i due sono riusciti ad imporsi solamente un volta contro la LAZIO: per entrambi si è trattato della partita dello scorso 26 settembre 2012, quando una tripletta di CAVANI affossò gli uomini di PETKOVIC al San Paolo. Per il resto i due hanno collezionato 3 sconfitte a testa, un pareggio per BEHRAMI, due per PANDEV che è riuscito anche a mettere a segno due gol contro la LAZIO, sempre allo stadio Olimpico: è accaduto nella sua prima da ex, il 5 dicembre 2010, quando indossava la maglia dell’INTER; poi il 7 aprile del 2012 nella sua prima stagione con la maglia del NAPOLI. In entrambi i casi le sue realizzazione furono inutili ai fini del risultato finale e curiosamente i match sono sempre terminati con lo stesso risultato: 3-1 per la LAZIO. Non sarebbe quindi il caso di augurarsi un altro gol del macedone?

Daniele Gargiulo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.