lazionews-pereira-andreas
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS ANDREAS PEREIRA – La Lazio ha voluto regalare a Simone Inzaghi un altro acquisto in vista della stagione che attende i capitolini. Per questo motivo, nella giornata di ieri, il club ha reso ufficiale l’acquisto di Andreas Pereria. Dopo l’intesa raggiunta con il Manchester United, la società biancoceleste ha concluso l’operazione in breve tempo. Il giocatore è arrivato con la formula di prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 27 milioni di euro.

Andreas Pereria: il brasiliano arrivato da Manchester

Andreas Pereira è, con ogni probabilità, l’ultimo acquisto della Lazio in questa sessione di mercato. Nato come trequartista, il brasiliano può essere impiegato anche come seconda punta o ala. Il classe 1996 è ambidestro, nonché molto abile nello stretto. Il giocatore è in grado di prendere la posizione di Luis Alberto o all’occorrenza quella di Joaquin Correa. Cresciuto nelle giovanili del KVSK United in Belgio e successivamente nel PSV e Manhcester United, è proprio con questi ultimi che ha esordito in prima squadre nel 2014. Ai Red Devils è rimasto fino al 2016, collezionando solamente 5 presenze. Decide poi di partire per la Spagna, dove gioca nel Granada (2016-2017), disputando 35 gare e siglando 5 gol, per poi approdare al Valencia nella stagione successiva totalizzando 23 presenze e 1 gol. Nel 2018 ha fatto ritorno al Manchester United, dove è rimasto fino all’inizio di questa stafione. Dal suo ritorno a Manchester ha giocato 40 partite, mettendo a segno due reti.

Il sogno Seleção e l’idolo Kakà

Andreas Pereira è un talento brasiliano che, molto probabilmente non è ancora riuscito ad esplodere. Il giocatore sogna di conquistare la maglia del Brasile di cui tanto è innamorato. Lui stesso ha detto di ispirarsi a Kakà, nonostante non abbia la stessa progressione. Il fatto di non esser cresciuto nelle giovanili brasiliane, ma in Belgio ha fatto sì che il giocatore acquisisse la mentalità europea. Infatti, può essere considerato un centrocampista moderno abile sulla trequarti. La stella brasiliana non è mai riuscita a confermarsi all’interno della formazione di Manchester. Il club su di lui riponeva molta fiducia e si attendeva una maggiore continuità nelle prestazioni, soprattutto dopo gli inizi, che avevano fatto intravedere un talento fuori dal comune. Le sue migliori qualità sono senza dubbio il dribbling e la capacità di fornire assist. Più indisciplinato dal punto di vista difensivo, Simone Inzaghi dovrà lavorare molto su questa caratteristica per rendere il numero 15 un giocatore a tutto tondo. La Lazio ha messo a segno un colpo molto interessante, che potrà regalare alla società e ai tifosi una valida alternativa in vista della Champions League.

Giorgia Civita

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.