ZOOM AVVERSARIA PARMA

ZOOM AVVERSARIA: IL PARMA
Sesto in classifica con 47 punti (con una partita da recuperare) e una striscia record di 17 risultati utili consecutivi, interrotta, non senza polemiche arbitrali, solo dalla Juventus capolista. Sono questi i numeri di un Parma praticamente perfetto. La squadra di Donadoni, costruita per salvarsi tranquillamente e magari ottenere qualche soddisfazione in più durante l’anno, è invece in piena lotta per un posto in Europa League. Merito di un allenatore che, senza troppo clamore è riuscito a dare un’identità fortissima ad un gruppo ben assemblato, di un Cassano, mai così disciplinato e a posto fisicamente, di una difesa che subisce poco e di un centrocampo che unisce sostanza e qualità. Il 4-3-3 di Donadoni funziona alla grande. In mezzo al campo Parolo e Marchionni garantiscono corsa, piedi buoni e anche qualche gol, davanti invece Biabiany e Schelotto sono i compagni ideali di un Cassano in forma scintillante. Passando ai numeri, i Ducali, con 47 reti segnate hanno il quinto attacco del campionato, a cui abbinano una difesa solida, che ha subito solo 34 reti.

IL MOMENTO:
La sconfitta con la Juventus non inganni, i ragazzi di Donadoni stanno bene. Nelle ultime 2 partite hanno raccolto solo un punto, prima della Juventus hanno pareggiato in casa con il Genoa, ma nelle 5 gare precedenti hanno vinto contro Atalanta, Sassuolo, Verona e Milan e pareggiato contro la Fiorentina.  Un periodo di 7 partite nel quale Cassano e compagni hanno segnato 16 reti (con 2 poker ai danni di Atalanta e Milan) subendone solamente 7.

COME SCENDERANNO IN CAMPO:
Contro la Juventus, nell’ultimo turno, Donadoni ha sopresa ha schierato la squadra con il 3-5-2, ma contro la Lazio dovrebbe ritornare il classico 4-3-3. Squalificati Amauri e con le indisponibilità di Paletta e Gargano il tecnico potrà vagliare diverse soluzioni, dietro si parte da Lucarelli e Felipe, con Cassani e Molinaro sulle fasce, mentre in mezzo al campo Acquah appare nettamente favorito su Obi. Parolo e Marchionni invece non si toccano, così come non si toccano Cassano e Biabiany, due giocatori in grado di scardinare qualunque difesa. Terzo d’attacco sarà Schelotto.

PROBABILE FORMAZIONE DEL PARMA CONTRO LA LAZIO:
Parma (4-3-3).
Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli, Molinaro; Parolo, Marchionni, Acquah; Biabiany, Cassano, Schelotto.

Edoardo Lavezzari

INFORTUNATI:
Gargano
Pozzi
Paletta

SQUALIFICATI:
Amauri

ROSA PARMA:

PORTIERI
Pavol Bajza (Portiere)
Antonio Mirante (Portiere)
Nicola Pavarini (Portiere)

DIFENSORI
Felipe (Difensore)
Alessandro Lucarelli (Difensore)
Massimo Gobbi (Difensore)
Cristian Molinaro (Difensore)
Gabriel Paletta (Difensore)
Jonathan Rossini (Difensore)
Jherson Vergara (Difensore)

CENTROCAMPISTI
Afriye Acquah (Centrocampista)
Mattia Cassani (Centrocampista)
Daniele Galloppa (Centrocampista)
Walter Alejandro Gargano (Centrocampista)
Filip Jankovic (Centrocampista)
Marco Marchionni (Centrocampista)
Jose Mauri (Centrocampista)
Gianni Munari (Centrocampista)
Joel Obi (Centrocampista)
Marco Parolo (Centrocampista)
Ezequiel Matias Schelotto (Centrocampista)

ATTACCANTI
Carvalho De Oliveira Amauri (Attaccante)
Jonathan Biabiany (Attaccante)
Antonio Cassano (Attaccante)
Alberto Cerri (Attaccante)
Raffaele Palladino (Attaccante)
Nicola Pozzi (Attaccante)

ALLENATORE: Roberto Donadoni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.