L’AVVERSARIA. Un CAGLIARI “regolare”, che ha sempre subito un gol ogni partita e che in trasferta fa fatica

ZOOM AVVERSARIA CAGLIARI

 

ZOOM AVVERSARIA: IL CAGLIARI 
Domenica 27 ottobre, alle ore 20.45, presso lo “Stadio Olimpico” di Roma si affronteranno LAZIO e CAGLIARI, partita valida per la nona giornata di Serie A. La LAZIO è chiamata a dare un segnale forte di ripresa, segnale non arrivato dalla trasferta in terra cipriota di Europa League terminata con un insufficiente 0-0. Contro troverà il CAGLIARI, squadra ostica che si chiude bene in difesa e sa far male soprattutto sfruttando la zona centrale del campo. I Sardi giocano a memoria infatti la rosa è cambiata molto poco negli ultimi anni. I rossoblù hanno le idee chiare su come muoversi in campo e concedono sempre piuttosto poco all’avversario, ecco perché se i biancocelesti vorranno portare a casa i 3 punti dovranno assolutamente aggiustare la mira sottoporta e mettere in campo quella cattiveria necessaria per trasformare le occasioni in gol. Se la “nuova LAZIO” sta cambiando molto e sta investendo sul 4-3-3, i Sardi risponderanno con con un 4-3-1-2 che sottolinea l’importanza per gli uomini del duo PULGA-LOPEZ della parte centrale del campo, con le corsie blindate in difesa da Perico e Muttu.  Con il trequartista che spesso si allarga sulle fasce lasciando campo agli inserimenti dell’ottimo NAINGGOLAN o con il movimento degli attaccanti che si aprono per favorire quello del trequartista, il CAGLIARI trova gli spazi per incunearsi in area ed è soprattutto così che proverà a far male alla LAZIO. I biancocelesti dovranno fare attenzione alla velocità di IBARBO e allo strapotere fisico di PINILLA in attacco e NAINGGOLAN a centrocampo che saranno supportati dalle idee di CONTI e dalle intuizioni di COSSU.

IL MOMENTO
Il CAGLIARI è una squadra molto regolare e lo si evince anche dai risultati delle gare di campionato fin qui disputate: 2 vittorie casalinghe, 2 sconfitte esterne e 4 pareggi. Lo si capisce anche dai dati sulle reti realizzate e subite: 10 gol realizzati e 12 subiti. Il suo pregio è esattamente questo: non avere troppi alti e bassi in stagione, condizione fondamentale per arrivare rapidamente a una salvezza tranquilla. L’ultima gara, però, dovrebbe creare almeno un po’ di apprensione a PETKOVIC: vittoria contro il CATANIA ed esonero di MARAN. A vantaggio del tecnico bosniaco c’è però un altro dato: in trasferta il CAGLIARI non ha mai vinto, per i rossoblù solo due pareggi e due sconfitte. Altro dato a vantaggio di Petkovic: in 8 gare ha sempre subito almeno un gol. Ma anche in attacco ha sempre trovato la via della rete, tranne nella sconfitta contro l’Udinese per 2-o.

COME SCENDERANNO IN CAMPO
PULGA-LOPEZ, il duo che guida il CAGLIARI dalla panchina, schiera i sardi con un classico 4-3-1-2. Tra i pali  giocherà Agazzi che sarà supportato da Perico e Murru sulle fasce e da Rossettini-Astori in mezzo. Possibile sorpresa: l’inserimento di Ariaudo sulla corsia mancina. Il rombo di centrocampo sarà composto da Conti come vertice basso, con Cabrera e Nainggolan in appoggio come interni e Cossu trequartista. Possibile sorpresa: Eriksson, più difensivo di Cabrera, titolare. Difficile vedere Dessena dal primo minuto. In attacco ancora fiducia a Pinilla e Ibarbo, autori dei 2 gol che hanno schiantato il Catania la scorsa settimana e che hanno “causato” l’esonero di Maran. Possibile sorpresa: Sau in campo dal primo minuto, in ballottaggio più con Pinilla che con Ibarbo.

Carmine Errico
TWITTER: @carmineerrico 

PROBABILE FORMAZIONE CAGLIARI CONTRO LA LAZIO
Cagliari (4-3-1-2): 1 Agazzi; 24 Perico, 15 Rossettini, 13 Astori, 29 Murru; 25 Cabrera, 5 Conti, 4 Nainggolan; 7 Cossu; 51 Pinilla, 23 Ibarbo
A disp: 28 Carboni, 25 Avramov, 3 Ariaudo, 14 Pisano, 8 Avelar, 19 Oikonomou, 16 Eriksson, 9 Sau,10 Ibraimi, 18 Nenè, 21 Dessena

SQUALIFICATI
Nessuno

DIFFIDATI
Rossettini

INDISPONIBILI
20 Ekdal (15ª giornata ), 25 Avramov (IN DUBBIO), 21 Dessena (IN DUBBIO)

 

ROSA CAGLIARI

Portieri
1   Michael Agazzi
25 Vlada Avramov
28 Werther Carboni

Difensori
3   Lorenzo Ariaudo
8   Danilo Avelar
13 Davide Astori
14 Francesco Pisano
15 Luca Rossettini
24 Gabriele Perico
29 Nicola Murru
34 Dario Del Fabro
19 Marios Oikonomou

Centrocampisti
4   Radja Nainggolan
5   Daniele Conti
7   Andrea Cossu
16 Sebastian Eriksson
21 Daniele Dessena
36 Andrea Demontis
10 Sebastian Abrimi
20 Albin Ekdal
22 Matias Julio Acevedo Cabrera
30 Fernando Rui Sampaio
Attaccanti
18 Anderson Miguel Nenè
35 Michele Suella
9   Marco Sau
51 Mauricio Pinilla
23 Victor Segundo Guerrero Ibarbo

 

All. Ivo Pulga e Diego Lopez

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.