Nedved ricorda il passato alla Lazio e Lotito sogna il grande colpo. Tare va da Jardel?

NEWS DELLA GIORNATA –  Paul Gascoigne è di nuovo nei guai. L’inglese, infatti, è stato accusato di razzismo. Sempre dall’Inghilterra arrivano le parole di Philip Brogan, scout del Manchester United: “Morrison? Era il più forte di tutti. Ha bisogno della fiducia“. In casa Lazio ancora non si è sciolto il nodo allenatore, che sembrerebbe legato al futuro di Pioli. Lotito, intanto, sogna Pellegrini.

CALCIOMERCATOTare è pronto a volare in Portogallo per chiudere l’operazione Jardel, che potrebbe trovare a Formello il suo connazionale Adriano. I suoi agenti, infatti, sono a Barcellona per ottenere lo svincolo dal club catalano. Mentre Onazi si interroga sul proprio futuro, i dirigenti biancocelesti tengono sott’occhio la situazione di Immobile, visto che Milik sembrerebbe essere destinato al Siviglia. Per quanto riguarda le cessioni, questa è nel dettaglio la situazione legata ai portieri e ai difensori. Chi partirà quasi sicuramente è Candreva: sull’esterno romano, oltre all’Inter, è rispuntato il Napoli.

PAROLA DI EX – Secondo Reja, Prandelli potrebbe essere l’allenatore giusto per la Lazio. Di Matteo, invece, ricorda il suo passato in biancoceleste: “Gazza è un folle. Zeman? Andavamo d’accordo“. Del boemo ha parlato anche Pavel Nedved: “Ero ad un passo dal Psv, poi Zeman mi ha portato alla Lazio“. Infine, ecco la frecciatina di Fernando Orsi alla società: “Con Lotito i tempi sono lunghi, è una questione economica“.

Riccardo Caponetti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.