Come si vince a Milano. Inzaghi chiede uno sforzo a Ciro e Luis

APPROFONDIMENTO INTER LAZIO – Sabato pomeriggio, alle ore 18.00, allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, va in scena Inter-Lazio, gara che tanto avrà da dire sulle ambizioni future delle due compagini in ottica Champions League. Gli uomini di Spalletti sono reduci da tre sconfitte consecutive tra campionato e Coppa Italia (cui si aggiunge la vittoria ai rigori col Pordenone, di certo non una prestazione su cui tessere le lodi), la banda di Inzaghi, invece, è tornata ai livelli della prima parte di stagione, dopo un periodo non semplicissimo.

TATTICHE – La gara sarà prevedibilmente l’apoteosi del tatticismo. Da una parte, una squadra, quella nerazzurra, dal gioco estremamente semplice e prevedibile, ma al tempo stesso di un’efficacia disarmante: piedi buoni nel cuore del campo, Gagliardini e Borja Valero su tutti e corsa e fiato da vendere sulle fasce, con le frecce Candreva-Perisic capaci di servire a ripetizione palloni d’oro ad un bomber implacabile come Icardi. Dall’altra parte, c’è la Lazio che fa della coralità del gioco e della fluidità della manovra con rapidi rovesciamenti di fronte le proprie armi principali: la condizione è ottima e tutti gli interpreti sono collocati al posto giusto. Le fiammate di Luis Alberto e Milinkovic, la generosità di Immobile, senza sottovalutare due subentranti spacca-partite come Anderson e Lukaku, sono le punte di diamante.

COME COLPIRE – Potrebbe essere proprio il ruolo di sacrificio del bomber campano la chiave di volta in casa biancoceleste: Immobile è un attaccante atipico, che non dà punti di riferimento ai difensori avversari, svariando su tutto il fronte offensivo. Il compito principale che gli assegnerà Inzaghi sarà proprio quello di attirare lontano dalla propria area di rigore Skriniar, il baluardo della retroguardia interista orfana di Miranda. Far sì che Ranocchia rimanga esposto alle sortite di Luis Alberto e Milinkovic potrebbe di fatto indirizzare sui binari giusti le sorti dell’incontro. Gli stessi Cancelo e Nagatomo non offrono le dovute garanzie. Con Lulic e Marusic in partita, la Lazio ha la ghiottissima occasione di fare bottino pieno.

Giordano Grassi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.