VERONA, ITALY - SEPTEMBER 15: AC Milan Players celebrate during the Serie A match between Hellas Verona and AC Milan at Stadio Marcantonio Bentegodi on September 15, 2019 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Tempo di lettura: < 1 minuto

AVVERSARIA MILAN – Domenica sera, alle 20:45, si giocherà a San Siro, Milan-Lazio, gara valida per l’undicesima di campionato. I biancocelesti di Inzaghi sono reduci da due vittorie strepitose, rispettivamente contro Fiorentina a Firenze e Torino in casa, quindi si presentano al Meazza con l’umore alle stelle e la voglia di allungare ulteriormente la striscia positiva. I diavoli invece hanno visto già un cambio di panchina dopo appena 7 gare. Infatti il neo tecnico rossonero, Pioli, è subentrato a Marco Giampaolo, esonerato dopo 3 sconfitte nelle ultime 4 partite.

Crisi sotto porta

Il Milan, attualmente, ha il quintultimo attacco del campionato. 10 reti segnate in 10 partite disputate. Una crisi così profonda sul piano realizzativo non si verificava da ben 24 anni. Nell’ultima gara contro la Spal, il gol partita lo ha siglato Suso dopo essere entrato dalla panchina. Invece la rivelazione dello scorso campionato, Piatek, sta alternando prestazioni buone a partite decisamente incolori. Per il momento il suo bottino personale è fermo a quota 3 gol. Il pubblico di San Siro, dal punto di vista dello spettacolo offerto in campo, ha il palato fino e non è certo abituato a vedere la squadra faticare anche contro le piccole.

Difficoltà in difesa

Se l’attacco stenta a trovare la via del gol, anche la difesa non se la passa un granché bene. Donnarumma & compagni di reparto hanno dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco 13 volte in questa prima parte di stagione. In sole 3 occasioni, i rossoneri hanno mantenuto a 0 la voce gol subiti. Complice un centrocampo che ancora non ingrana, la squadra di Pioli ha incassato 4 reti nelle ultime 3 partite; risultato tutt’altro che rassicurante in vista del match contro la Lazio del capocannoniere del campionato Ciro Immobile.

Giorgio Veloccia

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.