Contro i granata...con un occhio alla cabala

Pubblicato 
martedì, 30/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 3 minuti

L'AVVERSARIA – Domani Lazio e Torino si affronteranno nel match valevole per la 10° giornata di campionato. Entrambe le compagini vorranno cancellare le sconfitte contro Fiorentina e Parma, e se da un lato si cercheranno i tre punti per mantenere contatto con le posizioni di testa, dall'altro si proverà a dare una sterzata ad una stagione finora deludente. Un confronto, quello tra biancocelesti e granata, che mancava dal lontano 2009 e dando uno sguardo ai precedenti si può notare una curiosa casistica: se si considerano gli ultimi scontri, tra campionato e Coppa Italia, all'Olimpico tra le due formazioni si può notare come sia stata rispettata la regola fissa “X-1: dopo un pareggio, una vittoria”. Una “legge” che trova attuazione ormai dal '96 e che non si è verificata solamente nel triennio 2001-03 quando ci furono due pareggi di fila (0-0 nel settembre 2001, 1-1 febbraio 2003). Una regola che sicuramente non ha attuazione matematica ma che almeno fa sorridere i tifosi laziali se si guarda il risultato dell'ultimo precedente: Lazio-Torino 1-1, del 14 febbraio 2009...

IL MOMENTO DEL TORINO – Dopo la splendida prestazione offerta all'Atleti Azzurri d'Italia, dove gli uomini di Ventura hanno affossato l'Atalanta per 5-1, la luce in casa Torino sembra essersi spenta: una vittoria che doveva rappresentare la rinascita granata è coincisa con l'inizio dell'oblio. Infatti da lì in poi sono arrivate due sconfitte interne (contro Cagliari e Parma) e lo scialbo pareggio esterno di Palermo. I 'Toro' si ritrova così in un'anonima posizione di classifica con solo due vittorie all'attivo, decisamente troppo poco per un club glorioso come quello granata.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Contro la Lazio Rolando Bianchi tornerà a guidare l'attacco granata, dopo la panchina col Parma. Al suo fianco Meggiorini appare favorito su Sgrigna. In difesa nonostante abbia ripreso con esiti soddisfacenti gli allenamenti col gruppo, Ogbonna non sarà convocato. A far coppia con Rodriguez ci sarà Glik. A centrocampo confermata la coppia Brighi-Gazzi e Cerci come esterno destro. Sulla fascia opposta Birsa prova ad insediare Stevanovic.

D.G.

Probabile formazione (4-2-4): 1 Gillet; 36 Darmian, 25 Glik, 2 Rodriguez, 31 Agostini; 33 Brighi, 14 Gazzi; 11 Cerci, 69 Meggiorini, 9 Bianchi, 86 Birsa. A disp.: 23 Gomis L., 3 D'Ambrosio, 5 Di Cesare, 17 Masiello S., 15 Caceres P., 18 Bakic, 7 Santana, 4 Basha, 19 Stevanovic, 77 Verdi, 10 Sgrigna. All.: Ventura.
Indisponibili: Suciu (Rottura del crociato anteriore e del menisco esterno del ginocchio destro), Diop (Risentimento adduttorio), Santana (Lesione di primo grado del retto femorale sinistro)
Squalificati: Sansone
Diffidati: Meggiorini

TORINO F.C.

Portieri
1 Jean Francois Gillet (BEL)
23 Lys Gomis (ITA)
26 Alfred Gomis (ITA)

Difensori
2 Guillermo Rodríguez (URU)
3 Danilo D'Ambrosio (ITA)
5 Valerio Di Cesare (ITA)
6 Angelo Obinze Ogbonna (ITA)
15 Pablo Caceres (URU)
17 Salvatore Masiello (ITA)
25 Kamil Glik (POL)
31 Alessandro Agostini (ITA)
36 Matteo Darmian (ITA)
53 Marco Migliorini (ITA)

Centrocampisti
4 Migjen Basha (SVI)
7 Mario Alberto Santana (ARG)
8 Sergiu Suciu (ROM)
11 Alessio Cerci (ITA)
14 Alessandro Gazzi (ITA)
18 Marko Bakic (MNG)
19 Alen Stevanovic (SER)
20 Giuseppe Vives (ITA)
21 Nicolas Martin Gorobsov (ARG)
27 Giuseppe De Feudis (ITA)
33 Matteo Brighi (ITA)
77 Simone Verdi (ITA)
86 Valter Birsa (SLO)

Attaccanti
9 Rolando Bianchi (ITA)
10 Alessandro Sgrigna (ITA)
24 Gianluca Sansone (ITA)
69 Riccardo Meggiorini (ITA)
93 Abou Diop (SEN)

Allenatore: Giampiero Ventura (ITA)

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram