CALCIOMERCATO

Il casting per la panchina è aperto: Mihajlovic in pole, occhio alla suggestione Stankovic

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

LAZIO INZAGHI MIHAJLOVIC – L’ambiente Lazio – società, tifosi ed addetti ai lavori – sta metabolizzando a fatica il grande colpo di scena dell’addio di Simone Inzaghi. ll tempo dei rimpianti e delle recriminazioni però deve finire il prima possibile: c’è da guardare all’immediato futuro, c’è da scegliere il prima possibile, ma senza mosse azzardate, il nuovo profilo che guiderà i biancocelesti nelle stagioni a venire. Il Corriere dello Sport, seguito da altri quotidiani, ha già pronta una lizza di nomi dai quali spunterà il prescelto. Il favorito, al momento, appare Sinisa Mihajlovic.

Lazio, Mihajlovic in pole per il dopo-Inzaghi

L’attuale tecnico del Bologna sarebbe già da tempo in rotta con la società felsinea. O meglio il club rossoblu è consapevole che il suo tecnico vorrebbe, dopo l’esperienza al Milan di qualche anno fa, tornare a mettersi in gioco in una piazza importante. Da un eroe del 2000 che se ne va ad un altro che arriverebbe, il passo potrebbe essere breve. Mihajlovic potrebbe essere il nome giusto per far tornare qull’entusiasmo che al momento è sotto i tacchi. Sinisa non ha mai dimenticato i suoi trascorsi laziali: il popolo biancoceleste è pronto a ricambiare l’affetto. Un altro nome che è circolato già nella giornata di mercoledì, e poi temporaneamente accantonato, è quello di Walter Mazzarri. L’ex tecnico granata, da sempre “affezionato” al 3-5-2, potrebbe rappresentare una continuità dal punto di vista tattico. Un altro nome di profilo internazione circolato nei mesi scorsi è quello di Lucien Favre, l’ex tecnico del Dortmund esonerato nello scorso dicembre nonostante la qualificazione al girone di Champions. Lo svizzero avrebbe già il gradimento di Tare.

La suggestione Stankovic

Nelle ultime ore ha preso piede anche la pista Dejan Stankovic: altro storico ex laziale rimasto nel cuore dei tifosi. L’attuale mister della Stella Rossa ha vinto tutto in patria grazie ad un gioco spumeggiante che ricorda da vicino il modo di fare calcio del partente Inzaghi. Anche Deki è indubbiamente, al pari di Mihajlovic, un personaggio in grado di scaldare gli animi dei tifosi laziali, che in queste ore si stanno leccando le ferite per l’addio del loro condottiero.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI