CALCIOMERCATO

Il doloroso sacrificio di mercato ha un nome ben preciso

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO LAZIO CORREA – Inutile nascondersi: questa sessione estiva di calciomercato si sta rivelando difficoltosa per la Lazio, in buona compagnia per quello che riguarda il margine (limitato) di manovra nelle trattative. Le conseguenze della crisi economica prodotta dal Covid-19 stanno dispiegando i propri effetti sui bilanci delle società. Il primo effetto è, praticamente per tutti, l’impossibilità di operare in entrata senza prima procedere con qualche cessione. Più o meno eccellente. Puù o meno dolorosa. La Lazio non sfugge a questa logica, avendo già individuato il profilo sacrificabile.

Calciomercato Lazio, Correa sul piede di partenza

Sostanzialmente tutti i quotidiani, sportivi e non, sono concordi nel fare il nome di Joaquìn Correa come il giocatore che la Lazio starebbe pensando di piazzare per fare cassa. Il motivo è duplice: da un lato c’è la difficile collocazione del Tucu nel 4-3-3-di Maurizio Sarri. Sì, è vero, l’argentino potrebbe agire da esterno a sinistra, ma le sue caratteristiche da seconda punta pura mal si confanno al tipo di gioco chiesto dal Comandante in quel ruolo. E poi, e questo è il motivo principale, Correa è forse l’unica cessione – esclusi gli intoccabili Milinkovic ed Immobile – attraverso cui la Lazio possa monetizzare per poi avere dei margini di manovra sul mercato. Per l’attaccante le richieste, soprattutto dalla Premier League, non mancano. Nelle prossime settimane si cercherà di portare a termine l’operazione per poi mettere il piccolo gruzzolo a disposizione delle volontà di Sarri.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI