Restiamo in contatto

CALCIOMERCATO

Manfredonia, ag. Palombi: “Vuole restare, per lui è un sogno.” Biglia? “E’ troppo importante per la Lazio!”

Il procuratore del giovane aggiunge: “Piole lo conosce e lo stima, lui vuole lasciare il segno”…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

NOTIZIE LAZIO – Simone Palombi è nel futuro della Lazio, ma nel frattempo, il giovane Primavera si gode anche il presente. L’attaccante cresciuto nel vivaio laziale è stato convocato per il ritiro di Auronzo e si sta mettendo in mostra agli occhi di Stefano Pioli. Ne ha parlato microfoni di Radiosei, Andrea Manfredonia, procuratore del ragazzo e agente Fifa, allargando poi il discorso a tutto il mondo Lazio. Queste le sue dichiarazioni:

Palombi è contento di essere stato convocato per il ritiro?

” Sì, perché è cresciuto nel settore giovanile della Lazio ed è il sogno di tutti i ragazzi che fanno la trafila nelle giovanili. Ora vuole lasciare il segno in questo ritiro e dimostrare il suo valore”

Cosa ritieni debba fare Palombi in questo ritiro?

“Deve cercare di fare il massimo già da subito, deve lasciare un segno e dimostrare a mister Pioli che può restare a disposizione della prima squadra. Farà da spola fra Primavera e la prima squadra quest’anno, sperando che la Lazio passi il preliminare di Champions. In caso di qualificazione la Primavera parteciperebbe alla Youth League”

Quindi è certa la sua permanenza alla Lazio?

“Di sicuro non c’è niente, le certezze le avremo il primo settembre. Per ora l’idea è quella di far proseguire la sua carriera con la Lazio, con la società abbiamo preso questa linea”

Ha ricevuto delle offerte?

“Prima di decidere questa linea con la società, si sono fatte vive diverse squadre. Era già seguito da gennaio, grazie anche alla Nazionale che gli ha dato tanta visibilità. Poi non se ne è fatto più nulla, visto che il ragazzo è felice di potersi giocare le sue carte in prima squadra”

Hai avuto modo di sentirlo?

“Lui era emozionatissimo, perché è il primo ritiro con la prima squadra, se lo ricorderà per sempre. Ha già avuto modo di allenarsi con i grandi durante l’anno, Pioli lo conosceva, ma ora dovrà sfruttare questa opportunità al meglio”

Da chi sta imparando Palombi?

“Il gruppo già lo conosceva, il suo punto di riferimento è sempre stato Klose. Ora starà condividendo le sue emozioni sul campo con gli altri giocatori. Klose però è sempre stato il suo esempio dentro e fuori dal campo”

Com’è invece il rapporto con mister Pioli?

“L’allenatore l’ha seguito molto quest’anno, lo stima. L’ha voluto ad Auronzo per vederlo da vicino e valutarlo meglio in un periodo più lungo”

Come vedi questo calciomercato?

“Il prossimo campionato sarà più impegnativo, le milanesi stanno investendo molto e hanno due tecnici molto bravi. Hanno già fatto grandi acquisti nella prima parte del mercato. Sarà difficile per le piccole colmare il gap con le squadre da vertice, ci sarà un grosso divario. Il Milan e l’Inter stanno facendo un grandissimo lavoro”

La Lazio può essere in ritardo sul mercato rispetto alle altre squadre?

“Secondo me no, erano le altre che dovevano colmare un gap, la Lazio ha dimostrato di poter lottare fino in fondo. I biancocelesti devono essere convinti dei propri mezzi e dei propri giocatori. Il rinnovo di Radu ad esempio è un buona notizia. I nomi che circolano sono tutti di prospettiva e servirebbero ad aumentare il tasso tecnico della squadra”

Cosa ne pensi di Milinkovic-Savic?

“L’ho visto giocare qualche volta, me ne hanno parlato tutti molto bene. Se arriverà sarà un acquisto azzeccato per il futuro”

Invece per quel che riguarda un eventuale ritorno di Ibrahimovic in Italia?

“Se Ibrahimovic decidesse di venire, le possibilità secondo me ci sarebbero. E le milanesi sarebbero in pole position”.

Invece Biglia al Real Madrid?

“Quello sarebbe un problema. E’ un giocatore molto importante per la Lazio, ma conoscendo il ragazzo non credo che farà questo tipo di discorsi. Se i biancocelesti dovessero perderlo non ci sarebbe la possibilità di rimpiazzarlo e non avrebbero nessuno in quel ruolo, visto l’addio di Ledesma. In questo periodo bisogna vedere le uscite più che le entrate. Il volere del giocatore, ritengo sia quello di voler continuare alla Lazio. Salvo stravolgimenti incredibili, Biglia guiderà il centrocampo della Lazio la prossima stagione”

Cosa ne pensi di Clasie?

“E’ un ottimo giocatore, sta facendo bene con la Nazionale e con il Feyenoord, è sicuramente un elemento di prima fascia. Se si potesse scegliere tra i due però, credo che la Lazio tratterrebbe Biglia. Clasie è un ottimo elemento, però non è detto che in Italia faccia subito bene. Biglia invece è una certezza”

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati