lazionews-champions-league-zenit-san-pietroburgo
Foto La Presse
Tempo di lettura: 2 minuti

ZENIT LAZIO MALAFEEV – La Lazio si prepara ad affrontare una trasferta di Champions League insidiosa. La squadra di Simone Inzaghi, dopo il pareggio ottenuto in terra belga contro il Club Brugge, è impegnata a San Pietroburgo con lo Zenit. E’ la terza partita del Girone F e il risultato del match potrebbe essere già decisivo per delineare le gerarchie del raggruppamento. Una gara che sa già di ultima spiaggia per i russi, teste di serie del gruppo, ma ancora fermi a zero punti. L’ex portiere Vjačeslav Malafeev, recordman di presenze nella storia dello Zenit con 442 gettoni, è intervenuto sui canali dell’ufficio stampa biancoceleste per raccontare lo stato di forma dei russi e presentare i temi della partita.

Malafeev su Zenit Lazio

“Sarà un confronto equilibrato, al termine del quale sarà possibile dare una percentuale su chi verrà eliminato dal girone. Mi aspetto un match difficile per entrambe. Lo Zenit è a zero punti, ma non è una squadra debole, nonostante le sconfitte contro Club Brugge e Borussia Dortmund. Penso che l’esito dipenderà principalmente dai calciatori offensivi delle due squadre. Mi aspetto una gara intensa da parte dello Zenit: se attaccherà con continuità e qualità, la Lazio farà fatica a ripartire e contenere”.

La classifica del girone di Champions League

“La Lazio ovviamente è forte, ma lo Zenit giocherà in casa, quindi mi aspetto un approccio più intraprendente da parte sua. Se i russi vincono ed il Club Brugge pareggia con il Borussia Dortmund, tutto torna in discussione. Fino alla terza giornata di domani, tutte le squadre rischiano di uscire dal girone. Gli uomini di Semak giocano meglio in casa, anche con lo stadio parzialmente chiuso. Inoltre non avranno nulla da perdere dopo le due sconfitte iniziali, quindi dovranno attaccare molto per provare a conquistare i tre punti”.

La vita dopo il calcio di Malafeev

“Ho avuto la fortuna di giocare tante partite con questa maglia, sono orgoglioso di questo record. Dopo un’esperienza come vice DS proprio allo Zenit, adesso mi dedico a fare affari fuori dal mondo del calcio. Possiedo un’agenzia immobiliare, uno studio legale ed un polo turistico a Lubogorye. Questa è un’attività su larga scala: è uno sci club che si estende nella regione di Novgorod per 150 ettari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.