CALCIOMERCATO

Sprint Champions, la Lazio deve invertire il trend degli ultimi anni

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO CHAMPIONS CALENDARIO – Archiviata la settimana di sosta, con la maggior parte delle Nazionali ancora impegnate per un’ulteriore gara di qualificazione ai Mondiali 2022, la Lazio si proietta già verso sabato prossimo, quando all’Olimpico scenderà lo sbarazzino Spezia di Vincenzo Italiano. La sfida contro la formazione ligure sarà solo la prima di un mese di Aprile che sarà decisivo per le ambizioni Champions della formazione biancoceleste. La Lazio si presenta alla ripresa del campionato con sei punti di distacco – ma una gara in meno – dal primo posto utile per la partecipazione alla competizione per club più prestigiosa. Oltre all’incognita relativa al match col Torino in termini di punti – se oggi la Corte Sportiva d’Appello assegnerà il 3-0 a tavolino, la Lazio salirebbe subito a quota 52 in classifica scavalacando la Roma, ndr – c’è da considerare l’ipotesi svolgimento del match. Che a quel punto verrebbe giocato ad aprile, all’interno di un calendario che diventerebbe fittissimo.

Il calendario della Lazio: la corsa Champions

Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, il mese di Aprile ormai alle porte sarà decisivo per la corsa Champions. Oltre all’Atalanta quarta, i biancocelesti devono fare i conti con la Roma, il Napoli, il Milan e la Juve: in tutto in sei per tre posti, se consideriamo l’Inter già sicura almeno della Champions. Il calendario propone, in successione, i seguenti impegni: Spezia in casa, Verona fuori, Benevento in casa. Poi, i due match decisivi: il Napoli al Diego Armando Maradona il 22 aprile e il Milan a Roma il 26. Mancano ormai solamente 11 partite alla fine della stagione 2020-21, e la Lazio è chiamata ad invertire un trend che negli ultimi anni ha visto iun vertiginoso crollo nell’ultima parte del campionato.

Il cammino della Lazio: i finali di stagione

Dal 2016-17 – prendiamo questo come periodo di riferimento – la Lazio ha ottenuto al massimo 1.81 punti/partita nelle ultime 11 gare. Un cammino che oggi non sarebbe sufficiente per agguantare il quarto posto. Ecco il rendimento dal 2016 in poi.

STAGIONE 2016/17: 5 vittorie, 4 sconfitte, 2 pareggi. Media punti: 1,54

STAGIONE 2017/18: 5 vittorie, 1 sconfitta, 5 pareggi. Media punti: 1,81

STAGIONE 2018/19: 5 vittorie, 4 sconfitte, 2 pareggi. Media punti 1,54

STAGIONE 2019/20: 5 vittorie, 5 sconfitte, 1 pareggio. Media punti: 1,45.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI