Tempo di lettura: < 1 minuto

MANCHESTER CITY UEFA – Una notizia clamorosa, che potrebbe avere conseguenze importanti anche sul mercato. Il Manchester City non prenderà parte alle prossime due edizioni della Champions League (o a tutte le altre competizioni europee). Il club inglese è stato sanzionato dalla UEFA per questioni riguardanti il fair play finanziario e dovrà pagare anche una multa di 30 milioni di euro. La società, però, ha annunciato ricorso per provare a ridurre o cancellare questa sanzione.

City escluso dalle coppe: il comunicato

“Il Manchester City è contrariato, ma non sorpreso dalla decisione dell’UEFA. Il club ha sempre affermato di dover trovare uno strumento di giudizio indipendente e imparziale per poter considerare in modo imparziale la totalità delle prove inconfutabili a sostegno della posizione della società. Nel 2018 il capo investigatore dell’Uefa aveva presentato pubblicamente le sanzioni che intendeva infliggere al Manchester City prima ancora che fosse avviata qualsiasi indagine. E quindi non c’erano dubbi sui risultati a cui avrebbe portato il processo Uefa, imperfetto e costantemente trapelato sui media. Il club ha presentato formalmente ricorso. In poche parole, questo è un caso avviato dall’UEFA, perseguito dall’UEFA e giudicato dall’UEFA. Il club cercherà un giudizio imparziale nei minori tempi possibili e in primo luogo al Tribunale Arbitrale per lo Sport”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.