CALCIOMERCATO

Immobile: “Le critiche mi scivolano addosso. Anche lo scorso anno non eravamo partiti bene, poi…” (VIDEO)

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

IMMOBILE LAZIO BORUSSIA DORTMUND CHAMPIONS LEAGUE – Ciro Immobile, attaccante della Lazio, ha risposto alle domande della conferenza stampa di presentazione al match di Champions League contro il Borussia Dortmund. Assieme alla punta biancoceleste l’allenatore Simone Inzaghi. Lazionews.eu ha seguito la conferenza e ha riportato le parole in diretta.

Ex di turno

“Non ho parlato con nessuno, ma sono felice di rivedere alcuni ex compagni e membri dello staff, a cui sono ancora legato. Sarà una partita tosta e difficile, ma è bello esordire contro una squadra che ci darà filo da torcere”

Polemiche post Nazionale

“Sono felice di poter ringraziare Florenzi per le parole spese per me. Tanti compagni mi hanno scritto a seguito dell apartita con la Nazionale. Ho raggiunto una maturità tale che riesco a far scivolare tutto addosso. Magari tutti si aspettavano che la buttavano. Sono felice e soddisfatto quando esco con la maglia sudata, sono fiero di rappresentare la mia nazione. So di dover fare qualche gol in più”.

Haaland

“Da quando ha avuto l’exploit ho iniziato a seguirlo di più, il Borussia è la squadra in cui può crescere di più. Sta avendo la continuità giusta. Lo scorso anno Haaland ha fatto una stagione pazzesca e quest’anno si sta ripetendo”.

Critiche alla squadra

“La consapevolezza della nostra squadra, la voglia di vincere, di non subire gol… Queste cose ci hanno contraddistinto più degli altri. Vedo che tutti sono pronti e fiduciosi, soprattutto emozionati per questa competizione. Non credo che la testa sia ancora a Genova. Ci prendiamo le critiche come è giusto che sia, ma ripartiamo. Anche l’anno scorso non eravamo partiti bene, poi abbiamo fatto la stagione che abbiamo fatto”.

Muriqi

“L’ho visto poco, lui si allenava a parte. Si è allenato con continuità quando ero in Nazionale. Assomiglia più a Caicedo, ma ha caratteristiche diverse. Ci potrà dare una mano perché le partite saranno molte. Lui è un giocatore intelligente e mi conosce, sa quali sono i miei movimenti”.

Tifosi

“I tifosi sono stati l’arma in più nei momenti negativi. Avremmo voluto un altro esordio per quanto riguarda loro, ma sarà così per tutti. Dovremmo fare una bella gara anche per chi ci guarda da casa”.

Responsabilità

“La squadra è giusto che abbia delle responsabilità. Il lavoro che stiamo facendo va avanti da tanto tempo, sappiamo che le cose non vanno come vogliamo ma credo che la prestazione di Genova sia stata unica. Con l’Atalanta la squadra voleva fare punti. Il campionato è appena iniziato, le cose possono cambiare”

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI