NAPLES, ITALY - JANUARY 06: Gennaro Gattuso SSC Napoli coach before the Serie A match between SSC Napoli and FC Internazionale at Stadio San Paolo on January 06, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA GATTUSO LAZIO NAPOLI – Dall’ultima sconfitta con il Milan per 1-0 in Coppa Italia, a un’altra sconfitta per 1-0 all’Olimpico con il Napoli. Gattuso deve fare i conti con un’altro duro colpo dopo l’Inter ed esce senza punti dal confronto con la Lazio. Queste le sue parole in conferenza stampa.

La conferenza stampa di Gattuso

I cambi e il possesso palla

“Vedo che la squadra sta bene, per questo non cambio. Non è obbligatorio fare i cambi. I primi 45 minuti il possesso palla sterile, nel secondo tempo abbiamo lavorato meglio. La responsabilità su Ospina me la prendo io”.

La sconfitta

“Noi abbiamo bisogno di una serie di risultati. Vedo una squadra viva, siamo sulla strada giusta. Io ho fatto il calciatore, e oggi la cosa più importante è riuscire a dare continuità di risultati. E’ difficile con l’Inter e la Lazio, bisogna continuare e credere fortemente in quello che facciamo”.

I problemi

“Dobbiamo essere più bravi a riuscire a palleggiare. Io penso che in questo momento non siamo una squadra pensante, e gli errori arrivano perchè dobbiamo pensare a tante cose. La mia richiesta è diversa a calciatori che giocavano un calcio diverso. Dobbiamo imparare a pensare”.

Champions

“Quando non arrivano i risultati il primo responsabile è l’allenatore. Ma ora non posso pensare alla Champions, devo pensare ad allenare questa squadra. Abbiamo toccato il fondo e ora stiamo richiedendo qualcosa ai ragazzi ed ho già visto dei risultati. Penso che abbiamo bisogno di equilibrio. Abbiamo preso delle imbucate stasera, in questo momento dobbiamo dare un po’ di equilibrio in più. Ci sta di portare due uomini in più ma la coperta poi è corta. O facciamo più del male agli avversari oppure rischiare di farci più del male”.

La stagione

“E’ un dato di fatto. Io sono uno che sa quello che vuole, so che direzione devo prendere. Tanti di voi pensano che il ritiro serve per far correre i giocatori, invece non è così. Sarebbe stato più facile partite a inizio stagione”.

La Lazio più matura

“Squadra forte, che si può permettere con Luis Alberto e Milinkovic mezzali. E’ una squadra che ha grande mentalità. Abbina fisicità e tecnica, Inzaghi ha costruito un bel mix. Stanno raccogliendo i frutti, ha una rosa di giocatori incredibili. Merito di Simone, è una squadra fastidiosa. Quando pensi che sono morti, ti fanno male. Hanno tante alternative, riescono a farti male.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.