Tempo di lettura: 2 minuti

SIMONE INZAGHI LAZIO – Alla vigilia del match contro l’Hellas Verona, in programma sabato 12 dicembre alle 20:45, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi. Di seguito le sue parole.

Le parole di Inzaghi

“Sono contentissimo per quello che abbiamo fatto, abbiamo realizzato un sogno, sono contento per i ragazzi, i tifosi e la società che ha lavorato duro come noi. Dobbiamo essere bravissimi ora a portare l’euforia sul campo domani, avremo una gara complicata che va affrontata nel migliore dei modi”. 

Condizioni fisiche: Immobile e gli altri

“Non so ancora come stiano i ragazzi più impiegati, dopo il giorno di riposo abbiamo fatto la seduta di scarico. Oggi faremo un’altra seduta, domani poi ci sarà la sgambata mattutina. Immobile è uno di quelli più affaticati, è da valutare come tutti gli altri. Con lo Spezia e il Bruges comunque è uscito, gli ho risparmiato qualche minuto. Come Luis Alberto, Acerbi, Correa e Luiz Felipe, appena rientrato, viene da tante partite. Dobbiamo fare valutazioni attente”.

Euforia e forza fisica

“Dobbiamo trasferire l’euforia giusta in campo, il tempo è poco, ma dobbiamo essere bravi. Affrontiamo un avversario che sta facendo un ottimo percorso nonostante abbia cambiato tanto. Hanno un allenatore bravo, competente, fa giocare le squadre in modo giusto”. 

Avversarie di Champions League

“Qualsiasi avversario capiterà per noi sarà un onore. Parliamo di mostri sacri del calcio, allo stesso tempo sono convinto che la mia squadra non vorrà essere la Cenerentola degli ottavi. Chiunque non sarà contento di pescare la Lazio“. 

Serie A e Champions League

“Le sei partite ravvicinate di Champions hanno tolto molte energie fisiche e mentali. Adesso è finito il girone. Dobbiamo resettare e portare entusiasmo in campo, non sarà semplice contro il Verona, che è organizzato e ha ottenuto finora 16 punti in classifica. La fase a gironi della Champions adesso è finita, comunque saremo impegnati di continuo in campionato, abbiamo 4 partite in 10 giorni, dopo questa ce ne sarà un’altra ravvicinata. Dovremo dare di più in continuità, con quello che abbiamo passato in campionato, compreso il covid, abbiamo raccolto 17 punti. Potevamo averne qualcuno in più”.  

Il ruolo del portiere: Strakosha

“Sceglierò partita dopo partita, sono contento di quello che ha fatto Strakosha negli anni, sono contento di Reina ora. Sceglierò come nelle altre zone di campo, sono due grandissimi portieri. Thomas si sta allenando benissimo come sempre, già domani vedremo chi scenderà in campo, non ho ancora scelto”.

Forza dell’Hellas Verona

“L’organizzazione che dà l’allenatore, hanno giocatori di quantità e qualità. Bisogna avere massima attenzione su questi aspetti, l’anno scorso sono state partite combattute”. 

Andreas Pereira

“Penso sia un giocatore con tanta qualità, che può fare anche la seconda punta. Con l’infortunio di Muriqi ci siamo trovati scoperti. Andreas si è inserito bene”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.