Sarri: "Preoccupato dal terreno dell'Olimpico. Su Luis Alberto..."

Pubblicato 
mercoledì, 26/10/2022
Di
Daniele Izzo
lazionewseu-lazio-sturm-graz-sarri-conferenza-stampa
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO MIDTJYLLAND SARRI CONFERENZA STAMPA - Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del delicato match di Europa League con il Midtjylland. Qui di seguito le parole dell'allenatore biancoceleste.

LEGGI ANCHE: Lazio - Midtjylland, le probabili formazioni di Europa League

Lazio - Midtjylland, la conferenza stampa di Sarri

"Cosa mi aspetto dalla Lazio? Una partita che ci può dare o togliere, dipende dalla mentalità".

Il rendimento in Europa League

"Il rendimento in Europa League è condizionato da una sola partita sbagliata. Abbiamo pareggiato le due partite con gli austriaci, facendo quello che dovevamo fare. Il Salisburgo è considerato una grande squadra, lo Sturm Graz, che gli è a un punto, no. Questo fa riflettere".

L'andata col Midtjylland

"Le squadre forti hanno sempre una motivazione. Io do poco credito alla partita di Bergamo, perché può essere occasionale. Il cambio di mentalità lo valuterò quando faremo una grande partita in uno stadio mezzo vuoto, contro una squadra praticamente retrocessa".

Su Vecino

"Giocatore completo, Vecino ci sta dando quello che ci aspettavamo. Eravamo convinti che ci potesse dare quel qualcosa che ci mancava e ce lo sta dando. E' un ragazzo affidabile".

L'assenza di Immobile e le rotazioni in attacco

"Dipenderà dal tipo di partita. Cancellieri ha la gamba di Felipe Anderson, dotata di accelerazioni importanti. Ma non ha l'ordine del brasiliano, quindi va valutato partita per partita. Non c'è niente di prestabilito in questo senso. Nelle rotazioni, poi, è possibile che entri anche Romero".

Timore verso l'arbitraggio dopo Lazio - Sturm Graz

"Con lo Sturm Graz eravamo di fronte a un arbitro che non doveva essere a quel livello, che non ha nessun requisito per essere un internazionale".

Sul terreno dell'Olimpico

"Mi preoccupa perché ho visto una situazione che nel breve periodo è difficilmente risolvibile. La partita che abbiamo fatto a Bergamo su un biliardo non è replicabile. Per il nostro modo di giocare è un handicap non da poco".

Le condizioni di Luis Alberto

"Luis Alberto ha dolore all'anca. Mentalmente è a posto. Ieri ha fatto tutto l'allenamento, ma era una seduta di scarso dispendio e quindi poco indicativa. Vediamo oggi la sua reazione all'acciacco che gli ha impedito di allenarsi nella maniera giusta".

Sul ritiro durante il Mondiale

"Il ritiro, in qualche modo, lo dovremo fare. Spero non in Argentina, perché è una follia".

La differenza con Napoli e Milan

"Napoli e Milan sono già grandi in Italia e lo stanno diventando anche in Europa. Noi dobbiamo diventare ancora grandi in Italia. Perciò siamo un po' indietro".

Sull'infortunio di Lazzari

"Niente di preoccupante".

Le considerazioni sulla diffida di Milinkovic

"Sono valutazioni che faccio sempre mal volentieri, perché quando le ho fatte qualcosa è sempre andato storto. Molto probabilmente quindi tirerò dritto, senza farle".

La chiosa è sul divertimento alla Lazio

"Se io mi diverto durante gli allenamenti è già un buon segnale. Poi il senso del divertimento è contagioso. Se i giocatori si divertono, il pubblico si diverte di conseguenza. Questo è un aspetto importante. Divertirsi e trasmetterlo aiuta a fare risultato. Perciò speriamo di proseguire su questo livello, con il tutto che però deve trasformarsi in entusiasmo e non in euforia".

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram