FORMELLO – Vigilia di Udinese-Lazio nel quartier generale biancoceleste. Il tecnico Vladimir Petkovic incontra i giornalisti in conferenza stampa alla vigilia della sfida del Friuli di domani sera. RIVIVI LA DIRETTA CON NOI

CONFERENZA STAMPA a cura di Renato BOSCHETTI in diretta da Formello

 

La Coppa Italia: quando e come?

Penso che queste questioni debbano essere decise da persone più competenti. Io penso solo ad una sfida affascinante, che spero diventi uno spettacolo per il calcio italiano, dato che sarà seguita in tutto il mondo.

La Lazio punta tutto sulla finale di coppa?

Dobbiamo cercare di centrare l’obiettivo il prima possibile. Dobbiamo portare a casa tre punti per lasciarci indietro l’Udinese e non doverci giocare tutto in finale di C.I

A gennaio, la Lazio era a -3 dalla Juventus. Cosa è successo dal 16 gennaio?

Ci sono successe tante cose. Quest’anno abbiamo fatto tante partite, perché questo ho sempre parlato di una necessità di una rosa ampia e al completo. L’avessimo avuta in questo periodo, chissà dove saremmo stati ora in classifica. Dobbiamo assumerci la responsabilità dei questo calo, seppur da condividere con molti fattori. Ora dobbiamo cercare di finire bene, per non finire fuori dall’Europa

De Rossi ha detto che si aspettava una squadra più forte in finale di Coppa Italia

Di Natale sarà molto determinato per il suo rientro, dovremo essere attenti contro un’ottima Udinese (risposta ironica, ndr)

Derby

Ho sempre cercato di dare l’esempio, senza cercare le polemiche e gettare benzina sul fuoco. Questo sarà importante, non solo nel derby, ma anche nelle partite che mancano. Ora non pensiamo alla Roma e alle polemiche, abbiamo altre priorità

Come sta la Lazio?

In questo momento non lo so, non so ancora chi sarà convocato e chi no. Sicuramente abbiamo sfruttato questi giorni per recuperare forze e uomini, come Dias, che speriamo torni a disposizione. La Lazio però ha voglia di rilanciarsi e confermarsi nelle posizioni che portano all’Europa.

Negli ultimi anni l’Udinese ha superato la Lazio nella lotta Champions, c’è voglia di rivalsa?

Queste sono motivazioni supplementari per chi già c’era, speriamo che si trasformi in energia positiva. L’Udinese è molto motivata e in forma, nonché ben messa in campo. Noi però abbiamo dimostrato di potergli far male: devono preoccuparsi di noi

PETKOVIC CONFERENZA STAMPA

Cosa pensa di Guidolin?

Lo conosco, i suoi risultati parlano per lui: non è solo un bravo allenatore, ma un ottimo formatore, che riesce a creare talenti da piazzare nel mercato

Perché la Lazio segna poco rispetto alle prime in classifica?

Non è facile dire il perché. E’ come un attaccante, quando segna prende fiducia e non smette più, se si blocca si fa più dura. Noi abbiamo giocato sempre allo stesso modo, la tattica non c’entra, dobbiamo metterci tanta cattiveria e voglia di far bene.

Una Lazio con due punte o ancora con un solo attaccante?

Non mi sembra che giochiamo con un solo attaccante, di solito giochiamo con 4/5 giocatori offensivi. Con la Juventus ho messo due attaccanti di ruolo, ma era una gara particolare e da recuperare.

Domani inizierà un “nuovo campionato”: ci sarà una gestione attenta degli infortunati?

Domani giocheranno quelli che sono più in forma. Spero di recuperare al più presto tutti gli altri, perché con tutti questi infortuni abbiamo avuto molta sfortuna e ci hanno condizionato molto

Quanti punti sono necessari per entrare in Europa League?

Non faccio tabelle, dobbiamo vincere domani per avvicinarci al traguardo e allontanare l’Udinese.

 

Renato Boschetti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.