Hellas Verona, Cioffi: "Sarri maestro di calcio. Sulla Lazio..."

Pubblicato 
venerdì, 09/09/2022
Di
Daniele Izzo
laizonewseu-lazio-verona-conferenza-stampa-cioffi
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO VERONA CONFERENZA CIOFFI - Domenica, alle ore 18.00, la Lazio affronta l'Hellas Verona nella 6^ giornata di Serie A TIM. Intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti presenti, il tecnico degli scaligeri Gabriele Cioffi ha presentato così la sfida.

LEGGI ANCHE: Lazio - Hellas Verona, le probabili formazioni

Lazio - Verona, la conferenza stampa di Cioffi

"Se mi ha impressionato la Lazio in Europa League? Ni. Grandissimo onore per loro, ma ho visto un Feyenoord totalmente disconnesso. Comunque, va dato merito alla Lazio, anche se la partita gli è andata un po' in discesa. Si sono allenati".

Ancora sulla Lazio

"Cosa dovremo fare per centrare il risultato a Roma? Serve coraggio: per fare risultato all'Olimpico serve il 110%. L'ambiente sarà caldo per tanti motivi, ma noi siamo pronti alla battaglia e ce la andiamo a giocare".

Un giudizio su Sarri

"Mi fa piacere che mi consideriate un suo collega: lui ha quarant'anni di calcio alle spalle, io ho cominciato ieri (ride, ndr). Definirlo maestro di calcio credo sia la cosa giusta: si è formato da solo, e quando ha vinto l'ha fatto perché ha insistito sulle sue idee. Troveremo una Lazio che gioca a memoria, che probabilmente sarà un po' stanca per la coppa. Ma sarà anche carica per il risultato ottenuto e per la voglia di venir fuori da un inizio di campionato un po' a singhiozzi. Loro saranno pronti, lo saremo anche noi".

La posizione di Doig

"Se può giocare da braccetto? Sì, quando ho condiviso la scelta di Doig col direttore uno dei motivi era proprio la sua possibile duttilità in quel ruolo. Oggi però è prematuro, gli va lasciata la corsa che sta avendo sulla fascia. Dietro ci sono letture diverse, bisogna pensare un po' di più. Ma in futuro, perché no".

Sull'impiego di Coppola dall'inizio

"A Empoli come abbiamo giocato? E qual è stato il risultato? Non si parla di età, ma di atteggiamento, di volontà, di come li vedo in settimana. Sta a loro essere scelti, e io son pagato per scegliere".

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram